Fiba Europe Cup, Sacripanti: “La nostra difesa non ha retto, possiamo riscattarci in gara 2”

L’analisi del coach della Sidigas Scandone Avellino che parla anche di Ndiaye: “Credo non rientrerà più”

di Davide Baselice, @davidebaselice

Riconosce la superiorità degli avversari ma crede nel poter ribaltare il ko di questa sera in gara 2 di mercoledì prossimo. Coach Stefano Sacripanti analizza così la sconfitta in gara 1 contro l’Umana Reyer Venezia: “Abbiamo giocato bene in attacco nei primi venti minuti ma con un atteggiamento in maniera troppo soft in difesa. Nel primo tempo non siamo mai andati in bonus, nella ripresa abbiamo messo più aggressività pur dovendo recuperare otto punti. Tanti tiri presi non realizzati ed un pizzico di eccessiva frenesia ci sono costati cari nella ripresa. Quando giochi contro un’avversaria simile non possiamo permetterci di sbagliare approcci simili. Loro sono una squadra di altissimo livello e dovendo giocare gara 2 lì servirà una gara perfetta ed io credo che ce la possiamo fare.”

Il coach parla anche di Hamady Ndiaye: “A mio avviso ha finito il campionato e non lo aspetto minimamente ma non sono un dottore per fare diagnosi.”

Sul perchè del poco utilizzo di Lorenzo D’Ercole Sacripanti lo giustifica così: “Non ha dato una svolta offensiva o difensiva ed oggi c’erano Rich e Wells che erano in palla.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy