N’diaye “Sono di nuovo qui per completare il lavoro iniziato lo scorso anno”

Appena tornato in Irpinia, il centro N’diaye ha parlato questa mattina in conferenza stampa

di Federico Contrada, @federicocontra6

Hamady N’diaye, centro di 2 metri e 10, è uno dei tre atleti riconfermati dalla Sidigas per la prossima stagione. Giunto nel settembre scorso in punta di piedi, il senegalese si è saputo ritagliare uno spazio importante nel roster della Sidigas Avellino della scorsa stagione. La sua conferma è stata fortemente voluta dal coach Vucinic, che lo aveva già allenato nella stagione 2014-2015, al Byblos Club in Libano.

N’diaye, che in mattinata si era sottoposto ad accertamenti medici, è giunto carico e motivato ad Avellino; una carica che è chiaramente emersa dalle sue parole pronunciate davanti ai media: “Mi sento bene, quelli di stamane erano solo degli accertamenti di routine; la visita era un semplice controllo generale. Sono molto felice di essere di nuovo qui, ho avvertito fin da subito la fiducia che sia l’allenatore sia la società hanno nei miei confronti. Vucinic lo conosco, è stato un allenatore che è stato molto bravo nel gestire il mio passaggio dal basket americano a quello europeo, e sono sicuro che lavoreremo bene insieme. L’anno scorso con Sacripanti avevo un ruolo ben definito, sapevo esattamente quali erano i miei compiti così come d’altronde era per il resto della squadra. Quest’anno invece abbiamo tantissimo talento nel roster, giocheremo sicuramente in maniera diversa e sono pronto a mettere le mie qualità a disposizione del coach e dei miei nuovi compagni”. 

Ripercorrendo la scorsa stagione, N’diaye ha un piccolo rimpianto :”L’infortunio che ho avuto a febbraio non ci voleva proprio; è giunto in un momento cruciale della stagione e mi ha messo fuori gioco proprio nelle partite più importanti; non ho nulla da rimproverare alla Società, che ha fatto tutto il possibile per curarmi, non facendomi mancare nulla.” Riguardo invece alla nuova squadra: Ho visto solo due partite di questo precampionato. L’impressione è certamente positiva, i miei compagni sono fantastici e hanno molte abilità, possono fare tante cose sul parquet. Sono felice di far parte di questa squadra, perchè voglio concludere il lavoro che ho iniziato lo scorso anno, e che ho interrotto a causa dell’infortunio”.

Hamady N’diaye, dunque, è pronto ad esordire nella nuova Sidigas Avellino; il suo contributo sarà certamente importante, essendo il giocatore più alto del roster messo a disposizione di Vucinic. Gli appassionati della palla a spicchi hanno potuto apprezzare le sue doti atletiche, che gli hanno consentito di essere il miglior “stoppatore” dello scorso campionato, oltre ad uno dei migliori schiacciatori. L’ambiente irpino, dal canto suo, ha apprezzato anche le sue qualità umane, quelle di un ragazzo sempre sorridente ed allegro, ma allo stesso tempo umile e professionale, uno che lavora sodo. Una riconferma, insomma, che fa sognare i tifosi della Scandone, che non vedono l’ora di ammirarlo sul parquet insieme alla stella ex-NBA Norris Cole.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy