(Ri)tornare “Happy” nel derby del Sud: Sidigas, una vittoria per rilanciarsi

Avellino ospita la Brindisi dell’ex Vitucci: vincere per i biancoverdi rappresenterebbe un nuovo inizio dopo quanto accaduto in seguito alla Final Eight di Firenze

di Davide Baselice, @davidebaselice

Dopo un mese (era il 12 febbraio contro la The Flexx Pistoia) la Sidigas Avellino torna a giocare in campionato al PaladelMauro. E’ il secondo appuntamento settimanale tra le mura per Filloy e compagni dopo il pareggio nell’ottavo d’andata di Fiba Europe Cup contro il Tsmoki Minsk.

Domani alle 18:00 (in leggero anticipo rispetto al tradizionale orario delle 18:15) i biancoverdi ospitano per la sesta giornata di ritorno l’Happycasa Brindisi guidata dall’ex coach Frank Vitucci che l’Irpinia ha imparato a conoscere per la sua lunga militanza sulla panchina della Scandone (dal 2010 al 2012 e dal 2013 al 2015) vivendo le difficoltà legate agli ultimi tempi della gestione Ercolino sino all’arrivo della Sidigas nel Cda del sodalizio di contrada Zoccolari.

Avellino ha necessità di vincere e giocare (possibilmente) una bella partita nell’arco dei quaranta minuti, mettendo da parte tutto ciò che si è detto in questi giorni. La sconfitta di Cantù brucia ancora e tale rabbia deve essere tramutata in grinta nel derby del sud contro un’avversaria che all’andata ottenne la sua prima vittoria in campionato.

Vitucci, che ha preso il posto del predecessore Sandro Dell’Agnello nello scorso mese di dicembre, ha ottenuto quattro vittorie ed altrettante sconfitte dovendo fare i conti con un roster che è stato rivoluzionato in corso d’opera. Via il play Barber (sostituito dal figliol prodigo Nic Moore); dentro l’irpino Antonio Iannuzzi in luogo di Cady Lalanne così come sotto canestro c’è Tau Lydeka che in estate era stato offerto al Ds Alberani. L’altro volto nuovo rispetto al match del 5 novembre 2017 è Donta Smith, ala americana che ha girovagato un pò in tutto il mondo con una parentesi in Nba anche agli Atlanta Hakws.

Il pronostico sorride alla Sidigas Avellino che sul campo dovrà dimostrare di meritare la posta in palio, giocando con quella stessa aggressività e decisione vistasi negli ultimi tre minuti della partita di Fiba Europe Cup in cui è stato strappato il punto. Appuntamento alle ore 18:00. Arbitri i signori Lanzarini, Borgioni e Grigioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy