Sidigas – EA7 Milano, Sacripanti: “Poco da recriminare sul ko, prendiamoci la semifinale di Fiba Europe Cup”

Le parole del coach biancoverde: “Ritorno sul mercato? Dipenderà dal controllo medico di Ndiaye”

di Davide Baselice, @davidebaselice

Avrebbe voluto festeggiare con una vittoria ma ha poco da recriminare per la sconfitta contro una Milano dimostratasi superiore. Coach Stefano Sacripanti commenta così lo stop casalingo contro l’EA7: ” Gara dai due tempi: nel primo tempo abbiamo offerto una qualità tale da chiudere con poco vantaggio. C’è stata energia, abbiamo messo palla dentro e la palla fuori. Nel secondo tempo siamo calati come energia ed intensità, siamo stati punto a punto. Non ho nulla da recriminare perché si è vista una buona circolazione di palla ma il piano partita è stato eseguito. Sono stati bravi loro ma adesso pensiamo alla gara di mercoledì perché c’è in palio una semifinale europea. Ndiaye martedì farà una visita di controllo per capire a che punto è il suo recupero. Venerdì pomeriggio si è fermato nell’allenamento dopo un contatto in allenamento. Abbiamo preferito non rischiarlo. Ripartiamo dall’ottimo primo tempo contro Milano per il match contro Utena.”

Sulla possibilità di ritornare sul mercato spiega: “Sul mercato restiamo vigili ma non posso dirvi null’altro. Dovete chiedere maggiori informazioni a Nicola (Alberani ndr).”

Sidigas che conserva la sua identità nonostante un cammino macchiato da qualche sconfitta di troppo: “Non credo abbiamo perso la bussola in maniera assoluta, c’è un’alternanza di vittorie e sconfitte dovute agli avversari. Sappiamo che facciamo fatica ad allenarsi ma non siamo allo sbando o che butti via delle cose. Ripeto che a mio avviso all’intervallo dovevamo essere avanti con dei punti in più. Siamo un po’ più corti come roster ma oggi giocavamo contro Milano che è arrivata più fresca di noi nell’ultimo periodo.”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy