Un mese dopo Bonn ritorna l’Europa per la Sidigas: c’è Minsk, lupi chiamati al riscatto

Esordio nella Fiba Europe Cup per Avellino che affronta il Tsmoki dell’ex Mesheriakov

di Davide Baselice, @davidebaselice

Questa sera alle 20:30 la Sidigas Avellino bagnerà al PaladelMauro il suo esordio negli ottavi di Fiba Europe Cup contro il Tsmoki Minsk. La vigilia che ha accompagnato l’esordio in questa competizione è stata caratterizzata dall’invito all’unità da parte del Direttore Sportivo Nicola Alberani (qui le parole in conferenza stampa) dopo i numerosi malumori che hanno caratterizzato l’ambiente all’indomani dell’eliminazione delle Final Eight di Coppa Italia. Aggiudicarsi la sfida odierna vorrebbe significare per la squadra di coach Stefano Sacripanti un prezioso passo in avanti sul piano psicologico. La Scandone ha lavorato in palestra già lunedì con lo stesso roster sceso in campo a Desio contro la Red October Cantù.

Ritorna dunque l’impegno europeo per capitan Leunen e compagni a distanza di un mese esatto dall’eliminazione dalla Basketball Champions League coincisa con la sconfitta in casa del Telekom Bonn. In sette giorni (gara di ritorno in programma il 14 marzo) la Sidigas si gioca il suo futuro nella kermesse continentale. C’è la volontà di voler arrivare sino in fondo ma bisognerà procedere step by step.

L’ostacolo odierno si chiama Tsmoki Minsk che annovera nelle file societarie l’ex  biancoverde Yegor Mesheriakov nei panni di dirigente. Pimo nel proprio campionato grazie alle trenta vittorie in trentadue partite, l’avversaria dei lupi è composta da elementi bielorussi dotati di talento e prospettive future. Merito anche della stessa società di voler giocare anche la Baltic League e la VTB League, leghe che danno la possibilità di confrontarsi con le migliori squadre dell’est europeo. Tra gli elementi a disposizione di coach Aleksander Krutikov occhio al play americano (con passaporto bielorusso) Devon Saddler e la guardia statuintense Justin Gray. In avvicinamento a canestro punti e rimbalzi sono garantiti da Chris Czerapowicz (24 punti nell’ultima uscita di Fiba Europe nel ko per 45-84 contro il Mornar Bar).

Qualità a parte del Minsk, la tifoseria ed il pubblico che deciderà di andare a gremire l’impianto di contrada Zoccolari auspica una prova degna di nota e all’altezza di una squadra che soltanto qualche mese fa aveva infiammato i cuori dei tanti appassionati della scandone.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy