Virtus – Sidigas, Ramagli: “Siamo stati competitivi ma non è bastato: a Reggio per blindare i playoff”

Virtus – Sidigas, Ramagli: “Siamo stati competitivi ma non è bastato: a Reggio per blindare i playoff”

Il coach virtussino mastica amaro: “Ci sono stati episodi che hanno condizionato la partita, davvero un peccato”

di Davide Baselice, @davidebaselice

Siamo stati competitivi contro una squadra con cui all’andata non lo eravamo stati, poi ci sono stati episodi in cui avremmo dovuto agire in altro modo, come una qualche persa o un 2+1 concesso a Fesenko. Cose che lasciano l’amaro in bocca, perché potevano far passare l’inerzia dalla nostra parte. Noi stiamo cercando di capire quanto certi giocatori possano darci, si è visto subito che Alessandro Gentile era in difficoltà, e poi è stato indispensabile fare dei cambi per tirare il fiato.” Così Alessandro Ramagli parla della sfida persa contro la Sidigas Avellino che mette a rischio la qualificazione ai playoff della Virtus Segafredo Bologna nonostante l’aggiunta di Jamil Wilson: “Wilson ha fatto buone giocate, ma poi ha avuto una palla persa perché non conosce i dettagli di questa squadra. A due giornate dalla fine dovrebbero essere cose scontate, da noi non lo sono perché non è sempre chiaro chi ci può dare qualcosa, e dobbiamo improvvisare quando servirebbe affidarsi alle nostre caratteristiche stabili. Ma il nuovo arrivo, le condizioni di alcuni giocatori, e purtroppo queste certezze non le abbiamo. Alcune cose sono andate bene, altre no, potevamo vincerla e abbiamo cercato di fare di tutto per vincerla, ma alcune giocate ce l’hanno persa, e vi ho spiegato perché siamo arrivati a questo. Ora dobbiamo rimettere in piedi le nostre energie e andare a Reggio a giocare per i playoff.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy