Basket – Cremona, Simone Fontecchio: “Che bella sfida con la Sidigas. Il Pala Del Mauro intimorisce”

Il giovane cestista della Nazionale analizza la gara di domani contro la Sidigas Avellino

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Vigilia della gara tra la Sidigas Avellino e la Vanoli Cremona, una gara dal sapore quasi dei playoff. Playoff che se per Avellino sono quasi conquistati, per Cremona invece sono tutti da ottenere. Lo sa bene il giovane Simone Fontecchio, cestista della Vanoli Cremona.

Fontecchio, cresciuto nel vivaio della Virtus Bologna, due stagioni fa fu ingaggiato da Milano, ma con le scarpette rosse non ha trovato la sua giusta dimensione. Ad inizio dicembre il prestito a Cremona e da allora, sia Simone che la Vanoli hanno svoltato. Il ragazzo, che vedeva poco il campo a Milano, ora è un elemento imprescindibile di Cremona e con lui, la squadra di Sacchetti ha ottenuto il cambio di passo. Salvezza ottenuta e ora si punta ai playoff. L’esordio a Cremona, proprio nella sfida di andata con Avellino, che i lombardi vinsero con uno scarto molto largo.

Fontecchio, intervistato da Il Mattino, ha voluto analizzare proprio la gara con i biancoverdi: “Avellino è una grande squadra. Li abbiamo battuti due volte su due è vero, ma sono state due gran belle gare, soprattutto quella a Firenze, è stata stupenda. Forse da quella sconfitta loro hanno iniziato a perdere fiducia, ma rimangono una delle squadre migliori del torneo. Io sono felicissimo, con l’arrivo a Cremona è svoltata la stagione. Ora vedo il campo con continuità e sto contribuendo ad una stagione importante della Vanoli. Poi, allenarsi 24 ore su 24 con il coach Sacchetti, che allena la nazionale, è fondamentale per la mia crescita a 360°. L’obiettivo salvezza, chiesto ad inizio stagione, è ampiamente conquistato. Ora siamo settimi, in zona playoff, e cercheremo di restarci”. 

Poi una analisi sull’avversaria di domenica, la Scandone di Sacripanti: “Sarà una partita stupenda. Poi il Pala Del Mauro mette i brividi. Loro in casa sono ancora più forti e determinati e vorranno vendicare le due sconfitte subite. Noi non dobbiamo intimorirci e andare ad Avellino e fare la nostra gara. Loro hanno un roster più lungo e fisico che potrebbe metterci in difficoltà. La qualità dei singoli poi è di prim’ordine. Rich è il miglior marcatore del campionato, è un elemento fortissimo. Futuro a Milano? Non ci sto pensando. Sono sotto contratto con Milano. Valuteremo a fine anno.Vediamo di chiuder al meglio questa stagione”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy