Basket Final Eight – Il pagellone: insufficienza per la Sidigas ma c’è chi fa peggio

Anche quest’anno le Final Eight del Mandela Forum di Firenze hanno regalato davvero tante sorprese ed emozioni

di Redazione Sport Avellino

Banco di Sardegna Sassari

pozzecco

VOTO 6,5

Dopo aver perso il giocatore più importante per il resto della stagione (Bamforth), la scoppola in campionato di Torino ed il cambio in panchina dell’ultimo minuto con Esposito out e Pozzecco in, era lecito attendersi un’immediata eliminazione dei sardi contro i più lunghi e quotati avversari veneziani. Ed esattamente così sembrava essere dopo ben 28′ di gioco del quarto di finale con la Dinamo sotto nel punteggio di ben 20 punti. Ma il bello del basket è proprio la sua imprevedibilità e con una rimonta a dir poco clamorosa chiusa con il canestro allo scadere “dell’armadio” Cooley i sardi sono approdati insperatamente in semifinale. Anche contro Brindisi la partita è sembrata non essere mai in discussione con la Dinamo sempre costretta ad inseguire cifre importanti di svantaggio. Ma la verve e la carica che ha dato dalla panchina il Poz alla sua squadra sono un qualcosa di difficilmente spiegabile e così sotto di 8 punti a 50” dallo scadere è clamorosamente arrivata a giocarsi la finale con l’ultimo tiro di Carter che però non ha sortito gli stessi effetti di quello di Cooley del giorno prima. I sardi sono apparsi una squadra in totale “Work in progress”, ma di certo gli va dato atto di aver giocato sempre col sangue agli occhi, nonostante qualche evidente lacuna dal punto di vista del gioco e dell’amalgama. Basterà lo spirito guerriero del suo nuovo allenatore che sta inculcando anche alla squadra per arrivare ai play-off? Noi scommettiamo di si.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy