La Sidigas getta il cuore oltre l’ostacolo ma Milano vince gara 5 e vola in semifinale

La Sidigas getta il cuore oltre l’ostacolo ma Milano vince gara 5 e vola in semifinale

Le scarpette rosse confermano quanto fatto in gara 4, con un’altra serata magistrale di Nunnally che condanna gli ex

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Una vera e propria impresa sportiva serviva alla Scandone per venirne fuori da gara 5 e approdare in semifinale. L’impresa finale non c’è stata, Milano ha vinto la serie 3-2 con la vittoria decisiva al Forum per 92-76. 

Ma solo applausi ai ragazzi di coach Maffezzoli, arrivati a far sudare i campioni d’Italia fino a gara 5 una serie che poteva essere chiusa in partenza. Una Sidigas che esce a testa alta dal Forum e che potrà ripartire da alcune certezze per il futuro. La prima semifinale dunque sarà Olimpia Milano contro Dinamo Sassari. 

LA CRONACA

“Win or go home”. Gara 5 tra Olimpia Milano e Sidigas Avellino è quella decisiva per una serie di quarti di finale playoff esaltanti. Una serie che ha visto la Scandone tener testa alla capolista, che alla vigilia doveva fare di un sol boccone gli irpini e che invece si trova a sudare le proverbiali sette camice.

La Scandone ritrova Patric Young nonostante condizioni fisiche pessime, ma il lungo ha voluto esserci per forza. Out dalle rotazioni Matt Costello. Milano ancora senza Mike James.

La Scandone parte con Sykes, Harper, Silins, Udanoh e Young.

L’Olimpia schiera Cinciarini, Nunnally, Micov, Brooks e Tarczewski.

Parte Avellino con Harper con 2 punti, così come aveva finito gara 4 (chiusa a 29). Milano va avanti 8-4 con 6 punti di Tarczewski. Milano prova a scappare sul 12-6, ci pensa Filloy con una tripla a riportare Avellino a -3. Milano però piazza un break di 6-0 che porta Milano sul +9, 18-9. Nichols con una tripla da respiro alla Scandone. Il primo quarto termina con una tripla sulla sirena di Nunnally per il 26-19. Già 11 punti di Nunnally. 

Il secondo periodo vede Avellino tornare a -7, ma subito Nedovic da 3 per il +10 Milano. Altra tripla di Kuzminskas per il +13 meneghino. Dopo il time-out, accorcia Campogrande con una tripla per il -10. Ma Milano is on fire, e con un break di 5-0 scappa sul 37-22. La Sidigas però ci prova e con 6 punti di fila torna a -11. Con 3 liberi Udanoh riporta Avellino a -8 a 3′ dalla fine del secondo quarto. Young porta a – 6 la Sidigas con un semi gancio. Kuzminskas con due liberi riporta a +8 Milano. Si va all’intervallo lungo sul 47-39 per Milano. 

Milano riparte con un mini break di 7-0, con 3 liberi regalati a Nunnally (fallo di Sykes inesistente) dagli arbitri (ennesimo regalo in questa serie ai milanesi). Milano che torna a +15 sul 54-39. Avellino torna a -9 grazie ad un ottimo Nichols. Young per un lay up che vale il -7. Adesso si gioca alla pari con il vantaggio meneghino di 7 punti che resiste. Milano però alza il ritmo e scappa a +14 sul 68-54 ancora ad un grande Nunnally autore già di 21 punti. Si arriva all’ultimo quarto con Milano avanti 73-60. 

Nel quarto periodo Milano vola anche a +15 sempre grazie al solito Nunnally. Controllano i meneghini il vantaggio accumulato. Con due triple di fila Brooks manda a +20 il vantaggio milanese.

Finisce 92-76 per Milano. 25 punti per Nunnally, dall’altra 22 per Harper.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy