Sidigas Avellino, l’ex Mescheriakov: “Quella promozione in A1 con la Scandone indimenticabile”

L’attuale ds dello Tsmoki Minsk, racconta la sua bella esperienza ad Avellino nell’anno della promozione in A 1.

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Stagione 1999-2000, la Sidigas Avellino saliva dalla A2 alla A1 e da allora non è mai più retrocessa, scrivendo pagine di storia della pallacanestro italiana. Uno dei protagonisti di quella promozione, era Yegor Mescheriakov

 Mescheriakov, che proprio ad Avellino esordì nel basket professionistico ancora giovanissimo. In Italia anche esperienze a Jesi e Capo D’Orlando per lui. Poi la carriera da direttore sportivo, dopo aver appeso le scarpe al chiodo nel 2010.

Domani sarà avversario della Scandone ma Mescheriakov è già in città da ieri sera, dove ad una cena ad Avellino ha raccontato ai cronisti presenti la gara con Avellino e le sue emozioni da ex, ricordando quella stupenda promozione del 2000.

Queste le sue parole: “Domani sarà una serata speciale. Sono passati 18 anni da quella promozione in A1, momenti bellissimi. Da allora non tornavo ad Avellino anche se ho seguito la Scandone spesso. Sarà un’occasione speciale. Sono felice che da quel giorno la Sidigas abbia poi scritto la storia del basket italiano, restando in Serie A per tanti anni. Sono orgoglioso di aver giocato in una società che era alla nascita della sua grandezza. Ricordo Luca Dal Monte, un grande allenatore, mi ha migliorato tanto e fatto capire di basket. Ha dato tanto per questa Scandone. Sono cose che non dimenticherò mai”. 

Due parole sulla partita di domani: “Sarà una bella partita, noi arriviamo con qualche acciacco di troppo, Avellino pure arriva non benissimo ma sarà un bel testa a testa. Vogliamo provare a qualificarci anche se di fronte troveremo una squadra forte tra le migliori in Italia”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy