All-In #EntellaAvellino: Molina, è vera svolta?

Foscarini e l’effetto risanatore, quella del numero 17 è certamente tra le più evidenti

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

La controprova. Il brillante successo ottenuto sul Perugia ha trasmesso all’Avellino la sensazione viva e concreta di aver superato definitivamente e finalmente il lungo periodo di crisi. La squadra è apparsa trasformata dalla cura Foscarini dimostrando una determinazione e un’unità di intenti che raramente si erano viste nella gestione Novellino. La classifica, però, non permette illusioni ed è per questo che la formazione biancoverde deve restare con i piedi per terra. E dimostrare, nello scontro diretto di Chiavari, come questa sia una svolta vera e propria. C’è molta curiosità sul modo in cui Foscarini chiederà alla sua squadra di approcciare ad un match che i liguri affronteranno certamente con il coltello tra i denti (la panchina di Aglietti balla). Preferirà un atteggiamento prudente per non perdere o proverà a dare una spallata decisiva alla formazione biancoceleste?

Nonostante qualche infortunato ancora in dubbio, Foscarini può comunque puntare su un blocco che già pare essere diventato fondamentale per il tecnico trevigiano. Inamovibili al centro della difesa Migliorini e Ngawa così come De Risio e Di Tacchio in mezzo al campo. Stesso discorso per Castaldo in attacco e per Molina sugli esterni. A proposito di svolte e di rigenerazioni, quella del numero 17 è certamente tra le più evidenti. Dopo mesi di involuzione e di insufficienze varie, culminate nell’ingenua espulsione del derby, Molina sta ritornando il bel giocatore ammirato nel primo scorcio di stagione. Quello che devastava la fascia a suon di giocate e assist vincenti. Con il Perugia si è visto tutto questo: quantità e qualità, una giocata pazzesca a favorire il 2-0 di Castaldo e un gol sfiorato nel finale. A Chiavari, in 4 precedenti, l’ex Atalanta non ha mai vinto (2 pareggi, 2 sconfitte). È l’ora di invertire il trend e di dimostrare che la svolta, stavolta, è quella giusta. Per il bene suo e dell’Avellino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy