Avellino Calcio, Novellino: “Sabato era solo una battuta, non volevo offendere. Il Parma? Gara durissima”

Avellino Calcio, Novellino: “Sabato era solo una battuta, non volevo offendere. Il Parma? Gara durissima”

Mister Novellino rompe il silenzio dopo la gara di Vercelli del suo Avellino

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

In occasione della premiazione per la Panchina d’Oro, Walter Novellino ha rotto il silenzio (ieri in sala stampa si era presentato il suo vice Edoardo Imbimbo, ndr) e ai microfoni di Tmw è tornato sul pareggio conquistato dai suoi nella trasferta di Vercelli.

Il tecnico di Montemarano ha ammesso la prestazione negativa dei suoi, ma al tempo stesso ha espresso tutto il suo rammarico per l’infortunio di Gavazzi: “Dopo 10 minuti abbiamo perso il giocatore con più qualità, ovvero Gavazzi, e avevamo altri giocatori fuori per questo non era facile giocare su un campo simile contro una Pro Vercelli che concede poco nel proprio stadio”.

Novellino si è soffermato anche sulla questione societaria e sui fatti di sabato che lo avevano visto protagonista in negativo in conferenza stampa: “Quelli della società sono problemi che non mi riguardano e su cui non vorrei tornare visto che settimana scorsa ho fatto una battuta, che non voleva essere offensiva, e qualcuno ha frainteso. Chiedo scusa per questo anche perché io faccio qualcosa per il sociale da 40 anni”.

Chiusura finale dedicata alla prossima, delicata sfida che vedrà la formazione biancoverde impegnata in casa contro il Parma di D’Aversa: “È uno scontro con una squadra molto forte, mi preoccupa tutta la squadra, ma sono convinto che se giochiamo come sappiamo, e siamo al completo, anche loro devono preoccuparsi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy