Avellino, Foscarini: “Guardiamo il bicchiere mezzo pieno, ma sono deluso di alcune situazioni”

Avellino, Foscarini: “Guardiamo il bicchiere mezzo pieno, ma sono deluso di alcune situazioni”

Le parole del tecnico biancoverde dopo lo 0-0 di Carpi

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Muove la classifica l’Avellino con lo 0-0 del Cabassi di Carpi. Si prende il bicchiere mezzo pieno il tecnico dell’Avellino, Claudio Foscarini, che si prende il punto e guarda ora alle restanti 4 battaglie, a partire dalla gara interna col Cittadella dove saranno obbligatori i 3 punti martedì.

Ecco le sue parole: “Bisogna guardare ovviamente il bicchiere mezzo pieno, ma sono deluso di alcune situazioni, non della squadra ma di tutto ciò che è intorno. L’infortunio di Ngawa che è da valutare, l’espulsione di Marchizza, col Cittadella siamo davvero contati in difesa. Ho provato a fare un pò di turnover, la squadra è stata abbastanza equibrata, ma poco prodotto in avanti. Nella ripresa, dopo l’espulsione, abbiamo provato a portare a casa un punto. Di Ngawa so poco, valutaremo domani, ma difficilmente ci sarà col Cittadella. Siamo ancora artefici del nostro destino, ora dobbiamo vincere assolutamente col Cittadella. Avremo bisogno anche di qualche benedizione e di qualche episodio positivo. Martedì arriva una grande squadra, il Cittadella è la migliore squadra della B in trasferta e non verranno a regalare nulla nonostante la vittoria di oggi che li vede quasi sicuramente ai playoff. Marchizza? Mi sono un pò sfogato con lui, stava facendo bene, ha fatto una fesseria enorme. Questi giocatori devono pensare di crescere in fretta per darci una mano. Bidaoui? Ci faccia sapere che vuole fare. Noi siamo qui ad aspettarlo. I tifosi? Spettacolari. Sta a noi renderli ancora più calorosi in questo finale. Oggi, ma non solo oggi, sembrava di giocare in casa”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy