Avellino, Taccone: “Esonero di Novellino sofferto. Foscarini uomo esperto. I calciatori ricevono regolarmente gli stipendi”

Le parole del presidente Taccone sull’esonero di Novellino e l’arrivo di Foscarini in Irpinia

di Redazione Sport Avellino

Ieri day 0 ad Avellino con l’esonero annunciato di Walter Novellino e l’arrivo di Claudio Foscarini al suo posto. Ha parlato della scelta della società, il presidente Walter Taccone, che ha spiegato il perchè dell’esonero di Novellino e della scelta di Foscarini.

Sentiamo le parole di Taccone: “Ovviamente esonerare Novellino è stata una scelta sofferta. Walter ci ha dato tanto in questi anni, ci ha sempre messo il cuore in questa avventura. Sono molto dispiaciuto, avevamo un rapporto consolidato, quasi affettuoso. Il calcio purtroppo è spietato e non ti dà possibilità di recuperare nulla. Purtroppo a pagare, quando le cose vanno male, è quasi sempre l’allenatore. Claudio Foscarini? Conoscete la sua storia meglio di me. Un grande tecnico, un grande allenatore, ha fatto grandi cose in passato portando alla ribalta piccole piazze. Ha grande esperienza in Serie B ed è determinato a rimettersi in gioco. Sa come salvare una squadra entrando a stagione in corso.  Mi aspettavo le dimissioni di Novellino? Ognuno di noi ha un carattere. Ogni persona decide di comportarsi in un modo. Ha deciso di comportarsi così”.

Infine sulla squadra: “Nessun calciatore ha un alibi. Sono professionisti e regolamente pagati. Anzi, più di altre piazze. Indossano una maglia gloriosa e devono onorarla. I tifosi e noi tutti vogliamo soltanto questo. Società? Con il gruppo Gravina siamo in rapporti ottimi. Speriamo di darci una deadline a stretto giro, per arrivare quanto proma alla firma dell’accordo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy