#AvePes, le pagelle biancoverdi

#AvePes, le pagelle biancoverdi

I voti agli undici biancoverdi scesi in campo contro il Pescara

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

DIFESA

Pareggio in extremis. L’Avellino va sotto due volte in casa con il Pescara, ma Castaldo e Di Tacchio tengono in piedi i lupi. Ecco le pagelle dei biancoverdi.

Lezzerini 5,5: l’uscita con cui di fatto consegna il pallone a Brugman per lo 0-1 è avventata e rischiosa. La risposta su Balzano al 34′ è buonissima e gli vale il parziale riscatto. Incolpevole sul gol di Mancuso.

Ngawa 5: si alterna come al solito in diversi ruoli, partendo terzino destro per poi spostarsi al centro nella ripresa. Rischia grosso su qualche retropassaggio, sul 2-1 si lascia prendere in velocità da Valzania.

Kresic 4,5: il suo errore in uscita spiana la strada al vantaggio del Pescara. Ha l’occasione per rifarsi qualche minuto dopo, ma Fiorillo è bravo a dire di no sul suo colpo di testa. Sul 2-1 si fa sorprendere alle spalle da Mancuso.

Migliorini 5,5: torna titolare dopo tre panchine consecutive e disputa una gara senza infamia e senza lode. Sostituito all’intervallo per motivi tattici. (dal 46′ Castaldo 6,5: il suo ingresso vivacizza la manovra offensiva dei lupi. Prima offre la sponda ad Ardemagni, poi è freddo nel realizzare il rigore dell’1-1. Ottavo gol in campionato per il numero dieci biancoverde).

Rizzato 6: dopo appena 8′ si lascia sovrastare di testa da Mancuso, che colpisce il palo. È in palese difficoltà quando Balzano si lancia all’attacco. Poi ha il merito di trovare il guizzo che porta al rigore del primo pareggio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy