De Cesare

Calcio Avellino, De Cesare: “I pezzi richiesti li ho presi. Assicuro massimo impegno, non è il ripescaggio che cercavamo”

Contestazione dei tifosi dell’Avellino al termine della gara con il Cassino, che ha visto l’ennesimo ko dei lupi in trasferta. Una sconfitta che pregiudica la vittoria del campionato dei lupi visto che la vetta occupata dal Lanusei dista ora 10 punti. Occorre un campionato perfetto dei biancoverdi da qui alla fine e un crollo verticale dei sardi per arrivare primi, senza pensare anche a Latte Dolce, Trastevere e Monterosi che al momento sono davanti all’Avellino. Insomma per vincere il campionato serve un miracolo e i tifosi sembrano già pensare al ripescaggio. Non che non credono di rimontare i punti al Lanusei, ma vedendo questo Avellino, questo atteggiamento remissivo, si aspettano altre brutte figure da qui a breve.

Tifosi che hanno intercettato anche il patron De Cesare a fine gara con il Cassino, contestando l’ennesima sconfitta. De Cesare ha scambiato 4 chiacchiere con i tifosi (che hanno ripreso l’audio della conversazione). Il patron ha così parlato in un minutino circa: “I pezzi richiesti sono stati presi, io ho fatto quanto chiesto. Ho assicurato e assicuro il massimo impegno. Le vittorie fatte le abbiamo fatte per lo stadio, da noi vince lo stadio”. 

I tifosi poi hanno chiesto di pensare ormai al ripescaggio: “Non è il ripescaggio che cercavamo, non mi va di parlare di questo, c’è, da lottare ancora”. 

Leggi anche

Scandone, nel gruppo D1 Sant’Antimo corre ai ripari: ecco Alessandro Sperduto

La PSA Sant’Antimo è lieta di ufficializzare l’ingaggio di Alessandro Sperduto, guarda-ala classe 2000 di 193 cm che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.