Calcio Avellino, Matteo Dionisi: “Porto all’Avellino grinta e cattiveria. La piazza rumoreggia? E’ giusto. Sta a noi far placare la delusione dei tifosi”

Le prime parole del neo acquisto dell’Avellino

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Il nuovo acquisto dell’Avellino Matteo Dionisi è già volato in Sardegna per aggregarsi alla squadra di Bucaro che deve affrontare la seconda trasferta di fila sull’isola. Dionisi ha vinto in passato 4 campionati di Serie D e sa come si fa. Si è da poco svincolato dal Latina e ora porta in dote all’Avellino grinta, determinazione ed esperienza.

Ai microfoni di Radio Punto Nuovo, Dionisi ha parlato delle sue prime impressioni sulla squadra e ad ha analizzato le sue prime ore in biancoverde.

Queste le sue parole: “Sono arrivato ieri sera tardi in Sardegna e stamattina ho effettuato il primo allenamento. Ovvio, c’è un clima un pò pesante dopo la sconfitta di ieri e sappiamo di dover migliorare tanto per cercare di riscattarci e riconquistare la fiducia dei tifosi. Ho scelto Avellino perchè so che piazza è, so le ambizioni di questo club e la sua storia  e sono molto orgoglioso di poter vestire questi colori. Sono qui per vincere un altro campionato e dare una mano ai lupi. La Serie D è un campionato delicato perchè ci sono quelle squadre piccole che quando capitano contro squadre blasonate come l’Avellino danno l’anima. Ti aspettano e preparano quella partita da settimane, perchè capita magari una volta sola poter affrontare l’Avellino e magari se si vince si può entrare in una parte di storia. Io sono un difensore duttile e posso giocare in più ruoli. La mia caratteristica principale è la grinta e la cattiveria che cercherò di dare anche all’Avellino. Ho lasciato il Latina pochi giorni fa e domenica la rincontrerò, un vero scherzo del destino, ma ora dobbiamo sudare e pensare al Budoni. Poi, chiaro, proverò a sare una mano al mister sul preparare la gara con il Latina, visto che li conosco bene. La piazza rumoreggia? E’ giusto che lo faccia, una piazza come Avellino deve stare in altre categorie e quindi capisco la loro delusione o rabbia. Noi faremo di tutto per riportare la squadra dove dovrebbe essere”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy