Calcio Avellino, Musa: “De Vena via per dei problemi. Non siamo fermi, a breve ci saranno novità”

Calcio Avellino, Musa: “De Vena via per dei problemi. Non siamo fermi, a breve ci saranno novità”

Le parole del ds dell’Avellino che parla del futuro dell’Avellino, dell’addio di De Vena e del mercato

di Redazione Sport Avellino

A margine dell’inaugurazione del nuovo club dei Biancoverdi InsuperAbili ad Atripalda, ha parlato il ds dell’Avellino Carlo Musa, che ha parlato di mercato. del futuro e dell’addio di De Vena.

Queste le parole di Musa: “Ci è dispiaciuto aver dovuto salutare Alessandro De Vena, è un ragazzo splendido e grande attaccante che in questi giorni ci aveva chiesto di poter andar via perchè voleva restare più vicino a casa e in una categoria meno impegnativa rispetto alla Serie C. Facciamo un grosso in bocca al lupo ad Alessandro perchè si merita tutto il bene possibile. Rimarrà sempre nei cuori dell’Avellino perchè ha fatto una stagione straordinaria. Già da fine campionato aveva richiesto alla società una particolare attenzione, era legato a dei problemi familiari e giustamente abbiamo deciso di non ostacolare le sue scelte. 

Sulla riconferma di Bucaro: “Non so ancora dare risposte e se ne riparlerà a breve in questi giorni. Al momento non so darvi notizie. Non ci sono assolutamente casi, non ci sono problemi, la società sta lavorando al massimo per farsi trovare pronta e presto avremo e avrete tutte le risposte del caso. Oggi abbiamo depositato dei documenti importantissimi e presto sapremo diverse cose. Con De Cesare e Bucaro c’è un rapporto quotidiano e ci sentiamo tutti i giorni. Il mio futuro? Io ho un contratto in essere con l’Avellino e fino all’ultimo giorno farò il mio lavoro con professionalità. 

Infine sull’evento e sui biancoverdi Insuperabili: “E’ un onore e un piacere poter rappresentare l’Avellino a questo evento e sono felice perchè questa gente merita il nostro sostegno come noi abbiamo bisogno del loro affetto e calore”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy