Comune vs Società: “L’Us Avellino dovra pagare 800mila euro”. Ecco i documenti

Comune vs Società: “L’Us Avellino dovra pagare 800mila euro”. Ecco i documenti

Il Comune di Avellino non fa sconti alla società binacoverde e riconosce sono 320 mila euro per i lavori effettuati tra il 2013 ed il 2015. A conti fatti la società dell’Us Avellino è debitrice verso il il capoluogo irpino per un totale di 800 mila euro

di Michelangelo Freda, @m_freda21

Il Comune di Avellino non fa sconti alla società biancoverde e riconosce sono 320 mila euro per i lavori effettuati tra il 2013 ed il 2015. A conti fatti la società dell’Us Avellino è debitrice verso il il capoluogo irpino per un totale di 800 mila euro.

Nelle scorse settimane la società irpina ha prodotto della documentazione inerente ai lavori effettuati, stabilendo che il costo totale ammonterebbe proprio intorno alla cifra di 800 mila euro, l’importo del debito che la società aveva a giugno 2017 per i canoni non pagati dal 2009. Da comprendere come si a stato possibile che per 8 anni nessuno abbia mai riscosso un euro per i canoni dalla società irpina.

Non pervenuto nemmeno il pagamento delle prime rate del fitto dello stadio Partenio – Lombardi per la stagione in corso, infatti il 5 settembre la società aveva ricevuto un sollecito dal Comune che è caduto nel dimenticatoio della società di piazza Libertà.

Adesso si apre la strada per il recupero dell’importo attraverso il contenzioso che porterebbe alla rescissione della convenzione stipulata fra le parti e l’impossibilità per l’US Avellino di giocare le partite al Partenio Lombardi. Altro scenario è l’intervento della Corte dei Conti che potrebbe convocare dirigenti e assessori per comprendere il motivo per il mancato recupero di tali somme di denaro.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy