Focus Anagni: viaggio alla scoperta della matricola laziale

Focus Anagni: viaggio alla scoperta della matricola laziale

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb

Dopo il tris di Anzio, l’Avellino di Graziani mette nel mirino il doppio turno casalingo per provare ad allungare in testa alla classifica. Primo step la sfida di domani pomeriggio con il fanalino di coda Anagni, formazione laziale matricola del torneo di Serie D. La compagine di Manolo Liberati, subentrato a Gerli dopo la fine dello scorso campionato, arriva in Irpinia con un solo punto in cascina. Punto frutto del pareggio ottenuto domenica scorsa in casa con l’Anzio (0-0), che ha intervallato i due ko maturati sul campo dell’Albalonga (1-2) e a domicilio contro il Cassino (0-2). Contro i lupi Liberati dovrebbe proporre il suo classico 4-4-2 (in alternativa potrebbe virare sul 3-5-2), con l’assenza forzata di Stazi fermo ai box per infortunio. Tra i nomi più in vista dell’undici biancorosso spicca sicuramente il portiere Stancampiano, un over (classe 1987) che ha vissuto anche esperienze in Serie C (a Cuneo con Gerbaudo nella scorsa stagione). Da seguire anche il difensore La Rosa (autore dell’unico gol stagionale) e l’attaccante Gragnoli. A loro si chiede di guidare la squadra nella difficile lotta per il mantenimento della categoria. Una sfida davvero complicata ma che ad Anagni sperano di riuscire a portare a compimento.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy