Serie D, Flaminia, il tecnico Marco Schenardi: “Incrociare l’Avellino è un onore, quante battaglie contro i lupi”

Serie D, Flaminia, il tecnico Marco Schenardi: “Incrociare l’Avellino è un onore, quante battaglie contro i lupi”

Le parole del tecnico del Flaminia, che parla in vista del match con l’Avellino

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Archiviata la sfida con il Lanusei, è già tempo di pensare al Flaminia per l’Avellino, che mercoledì a Civita Castellana, i lupi affronteranno nel turno infrasettimanale.

A parlare del match, l’allenatore del Flaminia, Marco Schenardi. L’ex centrocampista di Vicenza, Ternana, Bologna e tante altre, ora allena e racconta anche delle tante battaglie contro i lupi da calciatore, in categorie più consone di quella in cui si affronteranno ora.

Queste le sue parole rilasciate a Radio Punto Nuovo: “Incrociare l’Avellino è davvero piacevole, anche se i lupi non meritano queste categorie. Con loro ho dei ricordi da calciatore di tante battaglie fatte, il Partenio era un catino assurdo, davvero caloroso. Ero un centrocampista col vizi del gol ma non sono mai riuscito a segnare all’Avellino. Ora siamo in Serie D, loro sono senza dubbio la squadra da battere. Noi siamo una società nuova, l’anno scorso è arrivata la salvezza, questa stagione puntiamo a un campionato tranquillo e a costruire un futuro più ambizioso. Abbiamo fatto bene fin qui in campionato, ma c’è rammarico per un paio di gare gettate via perché rimasti in nove uomini. In difesa siamo bravi, molto solidi, il nostro problema è l’attacco. Abbiamo delle difficoltà a fare gol. Ospitare l’Avellino per Civita Castellana è un orgoglio e un onore e la società sta facendo di tutto per far sì che i tifosi biancoverdi ricevano un’ottima accoglienza”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy