Verso #SalAve: Castaldo scalda i motori, vuole esserci all’Arechi

Verso #SalAve: Castaldo scalda i motori, vuole esserci all’Arechi

L’attaccante fermo da circa un mese, non vuole saltare la gara dell’Arechi e chissà, sogna il posto da titolare

di Redazione Sport Avellino

Era il 27 gennaio, la gara con la Cremonese al Partenio, finita poi 0-0. La partita  era iniziata da pochi minuti, quando Gigi Castaldo accusò un problema muscolare al polpaccio e fu costretto ad uscire dal campo, sostituito da Asencio. Veniva da un gran momento, il bomber, dopo il gol a Brescia e ottime sensazioni ritrovate dopo settimane complicate. Qualche settimana di stop, si diceva, poi i tempi di recupero si sono allungati e si disse, rientrerà col Bari.

Neanche con i galletti, però, domenica scorsa, era stato convocato (la gara poi è stata rinviata per le ragioni che tutti sappiamo). Ora c’è il derby, domenica prossima all’Arechi, contro la Salernitana. Castaldo non è ancora al 100% ma vuole esserci. Anche lui, come la squadra intera, vuole riscattare qual 2-3 dell’andata, che creò malumori e contestazioni alla piazza irpina. Un derby importante, per abbandonare la zona calda e magari lasciarci i rivali granata.

Orfano già di capitan D’Angelo, che non ha potuto scontare la squalifica con il Bari, l’Avellino punta su un’altra bandiera per provare il blitz all’Arechi, punta sull’esperienza e la determinazione di Gigi Castaldo. L’attaccante ci proverà fino alla fine. Al momento il suo recupero sembrerebbe quasi del tutto completato e dovrebbe essere a disposizione di mister Novellino per la sfida di Salerno.

Ma Castaldo sogna in grande, sogna di partire titolare, per provare, da grande condottiero, a spingere i lupi all’assalto dell’Arechi. Un’arma importante in più per Novellino, che ha sicuramente apprezzato il rinvio della gara col Bari (ovviamente la morte di un giovane calciatore non vale un sorriso per aver recuperato energie e calciatori dall’infermeria), visto che alla vigilia era abbastanza preoccupato per l’infermeria biancoverde.

L’Avellino continua il suo lavoro in giornata, doppia seduta per i biancoverdi, sperando che la pioggia dia una tregua. Oltre Castaldo, Novellino recupererà Cabezas, che tornerà dall’Ecuador dopo la nascita della figlia e altri elementi fermi ai box in questi giorni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy