[VIDEO] Calcio Avellino, Beniamino Vignola a la DS: “Ricordo lo schiaffo di Sibilia. Il terremoto lo ricordo ancora oggi”

Le parole dell’ex centrocampista dell’Avellino ospite ieri sera a la Domenica Sportiva

Uno dei più forti giocatori passati per Avellino, negli anni d’oro della Serie A è senza dubbio Beniamino Vignola. Il giocatore, poi passato alla Juventus, contribuì in quella incredibile stagione 1980-81 (quella de terremoto e dei 5 punti di penalizzazione), alla salvezza dell’Avellino, rimanendo nella storia del lupo per sempre.

Ospite ieri sera a La Domenica Soportiva su Rai 2, Vignola ha raccontato alcuni episodi della sua carriera, una carriera che lo ha visto vicino alla morte per ben due volte: una quando un treno deragliò (e vide la morte di diverse persone) e l’altra nella sera del 23 novembre 1980 ad Avellino. E dal ricordo del terremoto che parte il racconto di Vignola di quegli anni ad Avellino, dove ha ricordato, l’episodio dello schiaffo che ha ricevuto dal presidente Antonio Sibilia, quando il giocatore si recò da lui a chiedere un aumento di salario.

Poi la Juventus con Michel Platini che lo volle fortemente. Le Roi ci vide bene, Vignola era davvero il suo sostituto ideale. Nel video, le parole di Vignola e il suo racconto dei suoi anni ad Avellino.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy