Avellino: Gattuso-De Zerbi, è volata per l’allenatore del futuro

Avellino: Gattuso-De Zerbi, è volata per l’allenatore del futuro

Ancora otto giornate al termine del campionato e una salvezza ancora da blindare, ma in casa Avellino si comincia già a programmare la prossima stagione. Indipendentemente dai risultati di questi ultimi due mesi, Dario Marcolin con ogni probabilità non siederà sulla panchina biancoverde.

Ancora otto giornate al termine del campionato e una salvezza ancora da blindare, ma in casa Avellino si comincia già a programmare la prossima stagione. Indipendentemente dai risultati di questi ultimi due mesi, Dario Marcolin con ogni probabilità non siederà sulla panchina biancoverde. I lupi cominciano a guardarsi intorno. Tra rumors e indiscrezioni, sembrano essere due i nomi in vantaggio su tutti gli altri: Gennaro Gattuso e Roberto De Zerbi. Entrambi ex Milan, entrambi da considerare tra i tecnici italiani più emergenti. Entusiasmo, grinta e calcio propositivo. Proprio quella ventata di freschezza di cui ha bisogno l’Avellino per ripartire dopo questa stagione disgraziata. Entrambi sono in corsa per riportare due piazze storiche, Pisa e Foggia, in Serie B. Gattuso ha appena riaperto il campionato con la vittoria sulla capolista Spal. Dopo l’esonero rimediato con il Palermo e l’esperienza tra mille difficoltà in Grecia all’Ofi Creta, l’ex numero otto del Milan sta risalendo la china. Sta mostrando, oltre al solito carattere, anche una grande duttilità dal punto di vista tattico. Ha il contratto in scadenza nel 2017 e tanta voglia di misurarsi di nuovo con la Serie B. L’Avellino ci pensa e potrebbe sfruttare i buoni rapporti del ds Enzo De Vito con la Sportfront, società che detiene la procura di Ringhio. Gattuso è un candidato, ma non l’unico. I dirigenti biancoverdi strizzano l’occhio anche a Roberto De Zerbi, alla seconda stagione da protagonista a Foggia. Terzo posto in classifica e Coppa Italia di Lega Pro ormai in tasca (forte del 4-1 dell’andata contro il Cittadella). 4-3-3 zemaniano: spettacolare ed efficace. Già nella scorsa estate fu contattato dall’Avellino per il dopo Rastelli. Non se ne fece niente, ma questa volta De Zerbi (contratto in scadenza nel 2018) ad Avellino verrebbe di corsa. Anche per riscattare le due sfortunate avventure da calciatore. L’Avellino guarda al futuro. Per la panchina sarà volata a due tra Gattuso e De Zerbi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy