Il Fulham batte cassa per Trotta: l’Avellino ricorre al Tas

Il Fulham batte cassa per Trotta: l’Avellino ricorre al Tas

Braccio di ferro tra il club inglese e i biancoverdi sulla cessione del casertano

Si incrociano le strade di Marcello Trotta e l’Avellino ma non quelle del rettangolo di gioco bensì quelle del Tribunale. Di fatti nelle scorse il Fulham, squadra che deteneva il cartellino del giocatore prima del suo passaggio a titolo definitivo ai biancoverdi (per un costo di trecentomila euro) nel gennaio 2015, si è fatto avanti col club di piazza Libertà in merito ad una clausola siglata nell’accordo  di cessione che prevedeva una percentuale del 35 % da destinare agli inglesi qualora l’Avellino avesse ceduto Trotta ad un’altra squadra come poi è avvenuto nel gennaio scorso al Sassuolo per un milione e duecentomila euro.  La somma da versare al team d’oltremanica, stando agli accordi, sarebbe pari a circa 380mila euro  (il 35% di novecentomila euro) frutto  della plusvalenza maturata tra il costo dell’operazione tra il Fulham e l’Avellino e quello successivo al passaggio al Sassuolo. Un braccio di ferro che troverà la sua soluzione domani quando i legali di Avellino e Fulham si confronteranno in un’udienza fissata al Tas di Losanna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy