Calcio a 5 – Dramma in Brasile: è morto Rogerio. Aveva giurato eterno amore all’Irpinia

Calcio a 5 – Dramma in Brasile: è morto Rogerio. Aveva giurato eterno amore all’Irpinia

Commozione in tutta Italia. Aveva vinto un titolo italiano con il Perugia, successi in Europa. Oggi si sarebbe aggregato alla Sandro Abate

Sarebbe dovuto rientrare ad Avellino nelle prossime ore. Aveva firmato con la Sandro Abate  Five Soccer, società avellinese presieduta da Emiliano Marzullo e capitanata da Massimo Abate ai nastri di partenza del prossimo torneo di serie B di calcio a 5. Ed invece il destino gli ha riservato una bruttissima sorpresa. Un infarto fulminante ha stroncato la vita di Rogerio, colossale pivot brasiliano che lascia sgomento il mondo del futsal. Trentanove anni da compiere a dicembre, il brasiliano è la storia del calcio a 5 internazionale. Uno scudetto, una Coppa Italia e  una Supercoppa italiana con la maglia del Pescara. Ancora Coppa Italia e Supercoppa con la Luparense, oltre al primo scudetto targato 2005 con il Perugia, nel mezzo uno storico trofeo europeo con il Montesilvano nel 2011. E poi le esperienze con NapoliRomaRieti e l’ultima con il Real Dem, senza dimenticare la parentesi iberica con l’Inter Movistar. Con Rogerio se ne va un pezzo di storia del calcio a cinque italiano. E lo piange l’Irpinia tutta. Aveva accettato di arrivare ad Avellino per rendere grande la Sandro Abate. Oggi, si sarebbe unito al presidente Marzullo, al capitano Abate e al tecnico Comella per conoscere i compagni e cominciare la preparazione. Non ci sarà. Purtroppo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy