Avellino, a Terni è come giocare in casa: nessuno come i lupi

Avellino, a Terni è come giocare in casa: nessuno come i lupi

Saranno ottocento, forse di più, i tifosi biancoverdi presenti al Libero Liberati

Sarà perchè quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Sarà perchè, lontano da casa, ormai, l’Avellino è abituato a giocare sempre in casa. Sarà perchè c’è l’ansia di ricominciare a vincere. Ma, e aggiungiamo ma, trovateci una squadra che in serie B propone un esodo così massiccio di tifosi al seguito della squadra, e chiudiamo baracca. Al Libero Liberati, in un clima di forte polemica per la tifoseria interna dovuta ai scarsi risultati, l’Avellino ci arriverà scortato da oltre 800 tifosi biancoverdi. Il dato della prevendita parla di 650 biglietti staccati. E c’è tempo fino a stasera. Convergeranno in Umbria i lupi da tutta Italia. Anche dalla Svizzera. Cosa vuoi di più? Una vittoria potrebbe significare una valida ipoteca sulla salvezza. Vincere significherebbe affossare definitivamente le speranze del fanalino di coda. Vincere, d’altronde, in questo momento storico del campionato, è l’unica cosa che conta. 800 cuori biancoverdi batteranno solo per l’Avellino. Spettacolo assicurato. Inutile aggiungere altro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy