Calcio Avellino – Dopo Gubitosa, anche D’Agostino verso l’addio

Calcio Avellino – Dopo Gubitosa, anche D’Agostino verso l’addio

Il patron rischia di rimanere solo. Così verrebbe meno anche la sponsorizzazione

Dopo l’addio di Gubitosa (QUI IL COMUNICATO), Taccone resterà solo. Lo avevamo scritto pochi minuti prima della decisione dell’ormai ex presidente onorario (L’articolo qui con gli scenari).

Previsioni ed ipotesi azzeccate. A breve, ci sarà l’ufficializzazione anche dell’onorevole Angelo Antonio D’Agostino che dopo esser uscito allo scoperto per l’acquisizione dell’Avellino, tornerà ai propri affari facendo a meno del calcio.

Non c’è stato accordo tra domanda ed offerta, in pratica. E Taccone resterà solo al comando. Da decidere come verranno liquidate le azioni di Gubitosa adesso (il 20%). Ma questo è un dettaglio. Perchè con Gubitosa fuori e D’Agostino pronto ad ufficializzare l’abbandono del tavolo, verrà meno anche la sponsorizzazione di Sienergia e delle aziende minori come Cantine Catena e Dag Auto.

Milioni in meno nelle casse dell’Us Avellino. Taccone, però, è pronto ad andare avanti. Il patron, consapevole delle spese immediate da sostenere (fideiussione per iscrizione campionato, stipendi per garantire l’iscrizione ndr), ha le spalle forti. E almeno, da imprenditore, è consapevole di ottemperare da solo agli impegni.

Si attende il comunicato di Angelo Antonio D’Agostino. Esce di scena. Dopo averci provato. La speranza è che qualcuno, adesso, dica le cose come sono andate. E si parli di numeri. Per capire se l’Avellino è in salute, come si è detto sempre. Anche se un perdita di bilancio di 2,5milioni è stata ufficializzata nel 2016.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy