L’amico del cuore di Izzo: “Armando trattato come un criminale. Lui è innocente e lo dimostrerà”

L’amico del cuore di Izzo: “Armando trattato come un criminale. Lui è innocente e lo dimostrerà”

Sui social è “l’amico Orso”. Alessandro Clemente si racconta e parla dopo la sentenza di primo grado che ha visto Izzo condannato a 18 mesi di squalifica

“Io lo so chi è Armando Izzo. Io lo so chi è, come è, cosa fa. Io conosco Armando, lui è innocente e ve lo sottoscrivo col sangue”. 
Alessandro Clemente, avellinese doc, è l’amico del cuore di Armando Izzo. I due, spesso, “paparazzano” sui social. Per Izzo, Alessandro Clemente, è l’amico Orso. Uno che appena può scappa a Genova per stare in compagnia del difensore della Nazionale. E Alessandro parla a poca distanza dalla sentenza di primo grado che vede l’ex difensore dell’Avellino squalificato per 18mesi. Derubricato il reato di illecito sportivo, Izzo è stato squalificato per omessa denuncia. “L’Italia è il paese dei balocchi – commenta Alessandro Clemente – Il Paese dove i criminali circolano tranquillamente, dove i clandestini e gli immigrati fanno ciò che vogliono, dove la giustizia non esiste. E a pagare le conseguenze è un ragazzo che è cresciuto tra mille disagi e viene condannato per le accuse di un criminale e per non aver denunciato un ladro che manifesta l’intenzione di andare a rubare”.
La giustizia sportiva – continua Clemente – è lo specchio del paese in cui viviamo e dello stato assente. La battaglia è appena iniziata, Armando tirerà fuori gli artigli per conquistare questa vittoria. Non chiediamo nulla di più, ma solo giustizia per un calciatore che non ha nulla a che fare con queste situazioni”.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy