Vigorito si riprende il Benevento, ma non può evitare la penalizzazione

Vigorito si riprende il Benevento, ma non può evitare la penalizzazione

Una clausola di salvaguardia permette a Vigorito di riprendersi il 50% del Benevento. E’ braccio di ferro con Pallotta. Ma un problema agita le acque in casa sannita: indiscrezioni parlano di ritenute previdenziali ed Irpef non regolarizzati lo scorso aprile. Il che significa che per la prossima stagione arriveranno almeno due punti di penalizzazione

Auteri sbatte la porta. Tifosi in rivolta contro l’attuale patron Pallotta. Vigorito che rivendica la clausola di salvaguardia firmata l’estate scorsa dopo la cessione a Pallotta. L’imprenditore dell’eolico si riprende così il 50% di quello che era già suo e che fu venduto gratuitamente. Ma nuvole nere all’orizzonte fanno presagire a nuovi temporali in casa sannita. Ad aprile scorso sarebbero saltati i versamenti Irpef e previdenziali. Il tutto tradotto in soldoni significherà una certa penalizzazione di almeno due punti da scontare nel prossimo campionato di serie B. Intanto la piazza freme. I tifosi hanno inneggiato a Vigorito che è tornato più forte di prima. E non è escluso che un ritorno al timone dell’imprenditore che ha fatto le fortune degli stregoni e che è entrato nel cuore dei sanniti, non possa riportare in sella Tano Auteri. Che era andato via sbattendo la porta chiosando: “Se non c’è Vigorito, qui non ci sarà posto per me”. Benevento è un cantiere aperto. Vigorito torna e a quanto pare è pronto a mettere in piedi una super squadra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy