Basket Torneo di Rieti – La Sidigas si riscatta: dominata la Npc

Basket Torneo di Rieti – La Sidigas si riscatta: dominata la Npc

Cinque uomini in doppia cifra: in evidenza il trio Green-Costello e Cole

di Davide Baselice, @davidebaselice

Terzo posto al Torneo Ariasportcup per la Sidigas Avellino che nella finale per il terzo posto supera per 92-69 la  Zeus Power Energy Rieti, compagine organzzatrice della due giorni dell’evento andato in scena al PalaSojourner. Cinque gli uomini in doppia cifra: 16 per Costello, Cole e Nichols; 15 per Green e Sykes. Mercoledì e giovedì i lupi saranno protagonisti in Turchia per la due giorni di gare contro Galatasary e Darussafaka.

Coach Vucinic lancia in quintetto Ariel Filloy insieme a Norris Cole, Demetris Nichols, Caleb Green e Matt Costello. Presente col gruppo ma solo come spettatore Hamady Ndiaye che debutterà nei due match in Turchia del 26 e 27 settembre. I padroni di casa replicano con Tomasini, Toscano, Williams, Frazier e l’ex Virtus Roma Angelo Gigli.

1° quarto – Partenza lanciata per la squadra irpina che si sblocca con Green ma la reazione dei laziali con Tomasini, Gigli e Williams. Inizia a prendere le misure Norris Cole che firma il settimo punto per i lupi. La Scandone tenta la prima fuga con le bombe di Filloy e Nichols ma Williams prova a tenere una chance aperta di rimonta per i suoi. Entra Keifer Sykes che si inventa un gioco da tre punti. Avellino avanti 27-20 dopo 10′.

2° quarto – Bonacini riavvicina momentaneamente Rieti sul – 4. Costello scalda la mano da tre punti mentre Green regala tre possessi di vantaggio alla Scandone che scollina come vantaggio fino al 36-28 chiudendo la strada del canestro agli avversari con sei stoppate rifilate nel solo primo tempo. Sykes allarga la forbice sul 40-28 dalla linea dei tiri liberi.  All’intervallo Avellino è avanti 42-30. Green fin qui il top scorer con 11 punti seguito dai 10 iscritti a referto di Norris Cole.

3° quarto – Seconda fase della partita che viene inaugurata nel segno del tiro dalla lunga distanza. Nichols da una parte, Frazier e Tomasini dall’altra guidano fanno divertire il pubblico del PalaSojourner  che vede Rieti rosicchiare qualche punticino ai lupi. Costello continua a bombardare da tre ed il tabellone segna 51-40 per Avellino che deve richiamare in panchina Green gravato di quattro falli lasciando così spazio a Stefano Spizzichini. Rieti paga il nervosismo per lo svantaggio cresciuto col passare dei minuti. Ne approfitta la Scandone che scappa sul + 17 (43-60) grazie a Cole coi locali costretti a chiamare timeout per arrestare l’emorragia difensiva. Il duo Frazier – Casini rianima le speranze reatine in sinergia con Tomasini per il 58-68 del 30′.

4° periodo – La Sidigas decide di chiudere la pratica mettendo le marce alte. A dare la scossa è il solito Caleb Green ed Avelino in un amen si trova sul 65-84 con cinque giri di lancette mancati al suono della sirena finale che saranno pure garbage time in campo. A referto si iscrive anche Idrissou con primi due punti. Termina 92-69 in favore della Sidigas Scandone Avellino.

Si ringrazia per la collaborazione il collega Giovanni Messi

Basket Avellino – Vucinic: “Si è vista la giusta concentrazione che servirà per le prossime gare”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy