“Scandone ripartiamo per migliorarci e regalare ancor più emozioni”

“Scandone ripartiamo per migliorarci e regalare ancor più emozioni”

Alberani e Sacripanti presentano la nuova stagione: “Abbiamo una precisa identità, il pubblico ci stia vicino come nei playoff”

Ripartire dall’anno scorso con l’obiettivo di consolidare la Sidigas Scandone Avellino nella stagione che si aprirà col primo impegno ufficiale il 24 e 25 settembre a Milano con la Supercoppa Italiana. E’ questo il messaggio che lanciano coach Sacripanti ed il Diesse Nicola Alberani nel presentare la nuova avventura scatta ufficialmente questo pomeriggio col raduno al PaladelMauro:  “E’ stata un’estate complessa, abbiamo lavorato tanto. Ci sono stati momenti di alto e di basso. – afferma il diesse di Forlì – Volevo ringraziare tutta la squadra dello scorso anno e la proprietà che ci ha permesso di lavorare in ottime condizioni. Sono convinto che sarà una stagione emozionante, ci sarà la possibilità di vedere ancor di più la Scandone.”

Continuità è una delle parole che hanno accompagnato la politica di mercato nel corso di quest’estate a cui si è voluto aggiungere quelle novità che rappresentano una delle scommesse: “Riguardo l’anno scorso voglio anche io ringraziare la squadra che ci ha permesso di compiere quel percorso entusiasmante. Si è cercato di mantenere alcuni pilastri fermi per questa squadra come Marques Green e Joe Ragland e Maarten Leunen. Mi son battuto tantissimo per far restare qui Giovanni Severini. Si tratta di persone che hanno dato una identità precisa alla squadra. Si è aggiunti poi dei giocatori per migliorare quanto fatto in precedenza grazie anche ad una proprietà che ci è stata vicina in tutta. Ci sono delle scommesse che sono state ben valutate da tutto lo staff tecnico. C’ è un mix di gioventù e soddisfazione. Per quanto mi riguarda devo inserire dei rookie nel nostro sistema ma Obasohan e Randolph hanno una propria identità. E’ arrivato anche Cusin, uno dei profili di maggior interesse sul mercato italiano. Zerini potrà garantirci energia e sostanza. Fesenko sarà un lungo capace di giocare bene in area. Sembrava una trattativa difficile ma l’impegno di tutti ci ha dato l’occasione di averlo con noi. E’ un mix di gioventù ed esperienza.”

Ripetere quanto di eccellente fatto nella passata stagione è l’obiettivo principale che la Scandone 2016-2017 si è posta ma alzare l’asticella delle aspettative rappresenta uno degli step superiori da dover raggiungere. Potendo contea anche sull’aiuto del pubblico:  “Vogliamo una squadra che giochi con grande dedizione e che dimostri grande attaccamento alla squadra. – ammette Sacripanti – Su Fesenko si è deciso di prendere un elemento che aumenti e faccia sentire la propria fisicità nei momenti topici del campionato. A me piacerebbe andare alle Final Eight, playoff e superare il primo turno di Coppa. – aggiunge il trainer brianzolo – Le due gare di Supercoppa sono un premio da vivere tutto d’un fiato. Ho molto piacere di quanto accaduto lo scorso anno: da duemila persone a oltre cinquemila nei playoff. Sarebbe un segnale importante partire con un numero importante. Il calore di quelli che vengono erano forti in milleseicento, lo saranno anche con un numero maggiore.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy