Happy Casa Brindisi, Vitucci: “Stemperiamo i toni, ad Avellino non sarà una guerra”

Happy Casa Brindisi, Vitucci: “Stemperiamo i toni, ad Avellino non sarà una guerra”

Le parole di coach Vitucci che parla della gara di domenica al PalaDelMauro e risponde alle parole di coach Maffezzoli

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Domenica la Scandone si gioca una fetta importante per l’accesso ai playoff, in un derby del Sud contro l’Happy Casa Brindisi, una squadra che dopo la sconfitta dell’andata, ha inanellato una serie di risultati che la portano ora al quarto posto in classifica. Una squadra molto forte, sicura dei propri mezzi e determinata. Ad analizzare la sfida del PalaDelMauro, il grande ex, coach Frank Vitucci che risponde a coach Maffezzoli sulla questione di esultare in faccia agli avversari, come fecero i brindisini alle Final Eight. 

Queste le parole di Vitucci: “Non so cosa abbia voluto intendere Massimo Maffezzoli con le sue dichiarazioni sull’esultanza alle Final Eight. Non si gioisce contro gli altri ma per sé stessi  nessuno ha pensato a sorridere per altri motivi a Firenze. Questo è lo sport e gli auguro eventualmente di gioire per sé e non contro Brindisi. Accentuare i toni è da irresponsabili, non è una guerra o un dramma la partita di domenica. Ci saranno due squadre che si sfideranno a viso aperto, in modo sfrontato per giocarsi un obiettivo importante e suggestivo come l’accesso ai playoff. Brindisi e Avellino sono piazze simili per attaccamento alla squadra, identità del territorio che rappresentano e mentalità di vivere la pallacanestro nel bene e nel male. Sarà una partita vivace e intensa, come lo sono state le precedenti sfide stagionali tra precampionato, regular season e Coppa Italia. Il nostro quarto di Final Eight probabilmente è stato l’incontro  più emozionante e vibrante dell’intera manifestazione. Tutto si dovrà concentrare sul rettangolo di gioco e le tifoserie dovranno onorare lo spettacolo, come già avvenuto a Firenze quando si mostrarono esemplari per calore e passione colorando la città e il palasport intero. Ho chiesto al club di provare a trovare un rinforzo per l’eventuale post season in modo da renderci ancor più competitivi. Il club si sta adoperando“

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy