Il quesito: Mokulu, cederlo o puntare totalmente su di lui? Ecco le risposte che portano alla soluzione

Il quesito: Mokulu, cederlo o puntare totalmente su di lui? Ecco le risposte che portano alla soluzione

Da punto fermo a possibile pedina per recuperare risorse importanti. Qual è secondo voi il miglior destino di Mokulu per l’Avellino?

Nella testa di mister Toscano e della società, ad oggi, c’è l’idea che il punto fermo del reparto offensivo biancoverde per la stagione 2016-2017 debba essere Benjamin Mokulu. L’ultima stagione vissuta da protagonista e il contratto rinnovato nello scorso febbraio sono i motivi che spingono l’Avellino a pensare in questa direzione. Ma quando di mezzo c’è il mercato la possibilità che le cose cambino è sempre nell’aria. Mokulu si è guadagnato sul campo la titolarità e l’amore dei tifosi. Ma di fronte ad un’offerta importante l’Avellino cosa farebbe? Proviamo ad analizzare nel dettaglio, dunque, perché i lupi dovrebbero trattenerlo a tutti i costi e perché invece potrebbero lasciarlo andare. Nell’ultima difficile stagione, Mokulu è stato una garanzia assoluta per i biancoverdi. I suoi dodici centri si sono rivelati fondamentali per il raggiungimento della salvezza. A tratti, il bomber congolese è stato devastante.  Le sue caratteristiche fisiche gli hanno consentito di mettere a ferro e fuoco le difese cadette. Ad un certo punto, però, complici gli infortuni e il calo della squadra, Mokulu ha perso brillantezza e cattiveria. Ritornando il giocatore opaco ammirato nel primo semestre in biancoverde (durante la gestione Rastelli). Ecco la prima considerazione da fare: qual è il vero Mokulu? Quello che spacca le partite o quello abulico e pasticcione nei pressi della porta? I dodici gol di quest’anno sono ripetibili o addirittura migliorabili? In carriera Mokulu non aveva mai segnato così tanto. E se si fosse trattato di un exploit, di un’annata di grazia non ripetibile? Ecco che entra in gioco la seconda questione. Mokulu ha una valutazione importante (circa 1,5 milioni) ed un paio di estimatori in giro per l’Europa (specie in Inghilterra e Francia). L’Avellino, forte del contratto che lega il numero nove al club fino al 2020, potrebbe dunque ottenere una plusvalenza notevole. A queste cifre sarebbe difficile dire di no. Specie se i biancoverdi dovessero trovare qualcosa di meglio sul mercato.
Si può trovare qualcosa di meglio rispetto a Mokulu? Certamente ci sono centravanti più completi per la categoria, ma strapparli alla concorrenza non sarebbe così facile. E poi, sotto un punto di vista fisico e tattico, Mokulu ha caratteristiche uniche nel suo genere: è tra i migliori centravanti per numero di sponde totali e contrasti nella metà campo offensiva. L’ultimo aspetto da considerare è quello legato alle motivazioni del calciatore. Il bomber è decisamente fideizzato con il club (è un pupillo del patron Taccone) e con l’ambiente, a tal punto che presto si sposerà e porterà anche sua moglie in Irpinia. Ma siamo sicuri che, dopo aver pregustato il passaggio in un club di massima serie, Mokulu abbia le motivazioni giuste per restare ad Avellino? Tutti aspetti da considerare e da valutare. Mokulu si, Mokulu no. E voi cosa ne pensate? Sarebbe meglio puntare tutto sul congolese o piuttosto cederlo?
Voi cosa fareste?
Caricamento sondaggio...
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy