BASKETSCANDONE

Scandone, c’è Ruvo di Puglia nell’ultimo atto della regular season

I biancoverdi già certi dei playout cercano il colpaccio contro la truppa di Ponticiello

Ultima gara della stagione regolare per la Scandone che domani pomeriggio al PalaColombo (palla a due alle ore 18:00 arbitri Sordi e Fusari) farà visita alla Tecno Switch Ruvo di Puglia nel recupero della sesta giornata della seconda fase del campionato di serie B. La formazione biancoverde sfiderà un’avversaria che è reduce da due vittorie consecutive, l’ultima in ordine di tempo arrivata giovedì col punteggio finale di 85-81 dopo un tempo supplementare sul parquet della Geko Psa Sant’Antimo. I pugliesi – che il 12 maggio recupereranno la sfida contro Rieti – hanno dovuto fare i conti col Covid-19 che, per alcune settimane, ha tenuto il gruppo squadra in isolamento che, tuttavia, sembra non aver perso lo smalto che lo ha contraddistinto nell’intero torneo cadetto e che le ha permesso di chiudere in quarta posizione nel mini girone D2. Stesso piazzamento attualmente occupato dagli uomini di coach Francesco Ponticiello (26 punti) che contro i lupi possono aumentare il bottino ma non mettere in discussione il terzo posto della Edil Frata Nardò a quota trentadue. Avellino è già certa di disputare i playout salvezza che scatteranno domenica prossima. La trasferta contro i baresi offre a Sousa e compagni la possibilità di ottenere una vittoria che da una parte consentirebbe di agganciare Monopoli ed affrontare negli spareggi la Virtus Bava Pozzuoli nel primo turno e dall’altra di riscattare il passo falso di sei giorni fa in quel di Taranto in cui gli irpini hanno dato filo da torcere per circa trentadue minuti di gioco. “Sono sicuro che i ragazzi forniranno una prestazione solida, in continuità rispetto alle ultime” ha affermato in sede di presentazione della partita coach Robustelli che si confronterà col più esperto collega Ponticiello che nella sua carriera ha vinto diversi tornei di terza serie, non ultimo sfiorando la promozione l’anno scorso alla guida di Palestrina.  Riflettori puntati in difesa su Gianni Cantagalli, guardia classe 1988, top scorer con 19,8 punti ed uno dei leader del roster in cui a mettersi in evidenza c’è anche l’ala Nikola Markovic che garantisce il 67% al tiro da due punti. Sarà una missione non facile per la Scandone che, dopo aver ricevuto la notizia dell’accettazione del concordato in bianco da parte del Tribunale del capoluogo, cercherà di chiudere in crescendo un cammino sportivo che può ancora regalare soddisfazioni ad un intero ambiente che nelle ultime ore ha dimostrato tutto il proprio affetto nei confronti della Beneamata.

Articoli correlati

Back to top button