Brividi biancoverdi per Juary. Con un sogno: tornare ad Avellino

La leggenda biancoverde sogna il ritorno a casa

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

Se potesse scegliere il regalo migliore per il suo sessantunesimo compleanno, che cade proprio quest’oggi, Jorge Juary non avrebbe il minimo dubbio: tornare ad Avellino, nel suo Avellino, sarebbe per lui il sogno più grande. Lo hanno testimoniato i suoi occhi e la sua commozione nell’accostarsi ieri ai colori biancoverdi, quando in diretta su PrimaTivvù, durante la trasmissione Contatto Sport, Juary ha ricevuto dall’amministratore unico dei lupi Giovanni D’Agostino la tuta ufficiale del club.

L’ha indossata con orgoglio, rispetto e devozione. Si è trattato di un gesto spontaneo, frutto dell’amore che lo lega a questa terra e a questi colori. Un amore puro e sincero, che gli anni non hanno affatto assopito. Juary ama l’Avellino, lo sente suo e per questo desidera ardentemente poter collaborare attivamente con il club.

Il settore giovanile che sta nascendo ha bisogno di gente onesta e capace, che metta l’Avellino davanti ai propri interessi. Juary sa come lavorare con i giovani, lo fa da una vita ed è per questo che in cuor suo coltiva come mai prima d’ora il desiderio di ritornare a casa. “Magari è l’inizio di un rapporto”, ha sussurrato con entusiasmo il campione brasiliano dopo aver indossato la tuta del lupo. Come ammesso da D’Agostino jr, il suo nome è tra quelli attenzionati dal club e dal diesse Di Somma. La possibilità esiste: il sogno di Juary e dei tifosi biancoverdi può diventare realtà.

Di sicuro quest’oggi, soffiando sulla candelina, la leggenda biancoverde esprimerà come desiderio quello di ritornare a casa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy