Casa dolce casa. Avellino, prova a sfatare il tabù!

L’analisi dopo le prime quattro sfide playoff

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb

Il sogno della Serie B in casa Avellino passa attraverso un’autentica impresa. Vincere, vincere praticamente sempre. Almeno nelle prime quattro gare playoff, sicuramente stasera al “Libero Liberati” di Terni. Serve il colpaccio esterno che, alla luce anche dei risultati emersi nella serata di ieri, peserebbe ancor di più nel morale dei lupi e nei giudizi degli addetti ai lavori. Dalle prime quattro gare dei playoff è emerso un dato netto: le squadre di casa hanno tutte passato il turno e, nella maggioranza dei casi, lo hanno fatto potendo gestire il match senza eccessivi patemi d’animo. Forti della possibilità di giocare per due risultati su tre. La stessa cosa che capiterà stasera alla Ternana. La squadra di Gallo potrà ragionare, l’Avellino di Capuano potrà farlo fino ad un certo punto. Poi dovrà andare alla ricerca della vittoria qualificazione. Con giudizio, senza perdere mai gli equilibri, i lupi dovranno piazzare la zampata vincente. Il sogno B potrà alimentarsi solo con il segno 2 in uscita sulla ruota di Terni. Un qualcosa che in stagione, e non solo, è già successo. Chissà che non possa ripetersi nuovamente. Stavolta nell’occasione più importante, rompendo anche quel tabù (vittoria esterna) che fin qui ha condizionato questi playoff.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy