Capuano: “Se battiamo la Paganese la salvezza è vicina ma guai a parlare di ferie”

Il tecnico biancoverde ha presentato il turno infrasettimanale

di Redazione Sport Avellino

Turno infrasettimanale per l’Avellino Calcio, che domani alle ore 15.00 sfiderà la Paganese. Le due formazioni sono appaiate a quota 34 punti nella classifica del girone C di Lega Pro. “Affrontiamo una formazione, la Paganese, che ha tanti giocatori validi e un sistema di gioco con il quale proveranno a metterci in difficoltà. Sono quadrati, difendono bassi e noi dovremo essere bravi a farli venire fuori”. Così mister Ezio Capuano, che ha continuato: “in ogni caso noi giocheremo per vincere, non esiste altrimenti. Anche a Rende qualcuno poteva immaginare che giocassimo per 2 risultati, invece abbiamo dimostrato con i fatti che noi inseguiamo il bottino pieno in ogni occasione. Certo, se dovessimo vincere metteremmo un bel mattoncino per la salvezza, ma a prescindere questo non significa che i miei giocatori potranno andare in vacanza. Abbronzante, sdraio e asciugamano sono ancora molto lontani”.

Sulle assenze: “abbiamo il solito bollettino di guerra, non credo Izzillo e Zullo saranno disponibili. Voglio fare un plauso a Di Paolantonio che sta giocando con un problema al ginocchio, lui come tutti si sacrifica per questa squadra. Le squalifiche di Pozzebon e Alfageme? Io non voglio difendere nessuno, nè voglio dare un giudizio sulle squalifiche da parte della procura federale. Dico solo che i ragazzi sono intervenuti quando a Parisi hanno spaccato il labbro, non è una giustificazione, ne ho parlato con loro a fine primo tempo e ieri”.

Garofalo – ha concluso Capuano – è un un ragazzo malato dell’Avellino. L’anno scorso mi chiedeva sempre i risultati. Bertolo? Ho fatto una scelta che coerentemente ho mantenuto, valuteremo in rifinitura e se si sarà regolarmente a disposizione domani”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy