L’Avellino vince la prima del 2020 al Partenio – Lombardi: battuta la Paganese con un goal di Albadoro

La cronaca del match fra Avellino e Paganese

di Redazione Sport Avellino

Dopo la vittoria esterna contro il Rende, l’Avellino torna in campo nel turno infrasettimanale. Gli irpini ospitano al “Partenio – Lombardi” la Paganese. Il calcio d’inizio è fissato per le ore 15. Capuano dovrà far a meno di Pozzebon e Alfageme: entrambi sono stati squalificati dal Giudice Sportivo per comportamenti poco corretti nella scorsa giornata di campionato. In attacco a disposizione c’è Albadoro, Ferretti e Sandomenico. E’ stato convocato anche il baby portiere della Juniores, Sabino Pellecchia. La formazione ufficiale: Dini; Illanes, Morero, Laezza; Celjak, De Marco, Di Paolantonio, Parisi; Micovschi, Albadoro, Sandomenico.

LA CRONACA DEL MATCH

Niente turnover per Capuano. Solo due cambi rispetto alla gara contro il Rende: dentro Albadoro al posto dello squalificato Pozzebon e Sandomenico preferito a Ferretti. Al 6′ buona chance per i lupi: calcio piazzato battuto da Di Paolantonio, a pescare Albadoro sul secondo palo. Il tiro al volo dell’attaccante è stato rimpallato da Panariello, che ha sventato la minaccia. Ancora i lupi all’11’ con un cross del centrocampista teramano per Illanes: palla poco fuori. Al 14′ Paganese pericolosa con Diop: entra in area, scivola Laezza, prova la gran botta, ma Dini si oppone. Dopo un minuto arriva la risposta dell’Avellino: Micovschi con un gran galoppata ha servito un buon assist per Parisi. L’esterno mancino non riesce a crossare bene la sfera per Albadoro. Ancora altra occasione per Albadoro: ha vinto un rimpallo con il portiere Scevola, uscito male con i pugni. Il pallone è rimasto in area piccola, ma Caccetta è intervenuto in anticipo. Altra chance per i lupi: al 34′ Sandomenico sbaglia un clamoroso tiro sotto porta, solo davanti al portiere. Ancora contropiede dei lupi con Sandomenico e Albadoro: quest’ultimo tira in porta, ma la palla viene respinta da Scevola. Finisce senza recupero il primo tempo: tantissime occasioni non sfruttate dai padroni di casa. Resta sempre la difficoltà di finalizzazione.

Capuano cambia subito nella ripresa. Al posto di Sandomenico entra Ferretti, ma dal punto di vista del modulo di gioco non è stato cambiato nulla. Al 48′ la Paganese si è resa pericolosa con un tiro-cross di Mattia, agguantando non senza qualche difficoltà da Dini. Altra occasione al 54′ sprecata da Ferretti. Si ritrova davanti al portiere, ma gli calcia addosso. Il ritmo rispetto alla prima frazione di gioco si è notevolmente abbassato e la Paganese con l’inserimento di Scarpa ha recuperato metri nel campo. Al 67′ l’Avellino trova il vantaggio con un micidiale colpo di testa di Diego Albadoro su assist di Alessandro Di Paolantonio. L’Avellino manca il colpo del ko all’84’: azione perfetta dei biancoverdi, che con quattro passaggi sono arrivati in porta. Cross di Celjak e colpo di testa in corsa di Rossetti, pallone oltre la traversa.

L’Avellino vince la prima gara del 2020 in casa con una buona prestazione, soprattutto nel primo tempo. La Paganese ha sofferto molto le incursioni sulle fasce, in particolar modo quella di Parisi. Ottima partita di quest’ultimo e di Micovschi. Tante occasione sbagliate da Sandomenico e una clamorosa da Ferretti. Ritorna al goal anche Albadoro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy