Scandone, De Gennaro: “Siamo rimasti nel pullman, non accetto simili sconfitte”

Scandone, De Gennaro: “Siamo rimasti nel pullman, non accetto simili sconfitte”

Le parole del coach biancoverde al termine della sfida in terra laziale

di Redazione Sport Avellino

“I miei giocatori sono rimasti sul pullman. Non mi aspettavo di subire trenta punti in un quarto, non mi aspettavo di vedere la squadra crollare a causa di un parziale di 17-2. Ci sono mancate le forze fisiche e mentali per affrontare questo match. Ma al netto di Iovinella, Marzaioli ed Ondo Mengue, gli altri, a partire da Erkmaa fino ad arrivare a Cherubini e Bianco, mi danno troppo poco. Non so come “mascherare” le lacune di questa squadra. Non avrò più un playmaker, visto che Hugo Erkmaa finirà a Napoli, non ho giocatori fisici ed esperti. Non possiamo andare avanti così, dobbiamo tornare sul mercato”. Coach Gianluca De Gennaro nel post partita di Valmontone tira le orecchie alla sua squadra protagonista di una prestazione difficile da commentare per lo stesso allenatore che punta il dito contro un atteggiamento assolutamente inadeguato per chi deve conquistare la salvezza in un campionato così ricco di ostacoli come la serie B.

“Hanno tutto. Sono fin troppo coccolati, percepiscono in anticipo lo stipendio. Dormono, mangiano ed hanno tutto quello che è nei loro diritti. Non è nei loro diritti, però, giocare in questo modo. Qualcuno, a partire da Rajacic, pensa troppo alle statistiche personali: deve passare il pallone, la sua giovane età non è una scusante. Faccia il giocatore di pallacanestro, altrimenti guarderà i compagni dalla panchina. Sotto canestro soffriamo troppo, non riusciamo a mettere la palla in post. Questa sera abbiamo perso diciannove palle, sbagliato sette tiri dalla lunetta e concesso troppo agli avversari. Faccio fatica a salvare qualcuno”. Ragion per cui diventa necessario, vitale sbloccare il mercato e rinforzare il roster con elementi adeguati per l’obiettivo stagionale dichiarato: “Servono almeno un paio di innesti per poterci giocare la salvezza. Le altre si stanno rinforzando, Cassino e Formia in primis”.

Sull’infortunio di Bianco il trainer spiega: “Ha preso una ginocchiata all’altezza del malleolo. Valuteremo domani le sue condizioni. Con De Leo fuori per un mese non posso permettermi un altro infortunato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy