Scandone, Festa: “I creditori accettino la nostra proposta, altrimenti perderemo tutti”

Protagonista dell’incontro odierno con Dario Scalella è stato il Sindaco Gianluca Festa che ha ricevuto a Palazzo di Città il manager della Sidigas. Nel parlare coi giornalisti il primo cittadino ha lanciato la sua proposta facendo appello al senso di responsabilità da parte di tutti: “Oggi abbiamo sancito il percorso per salvare la Scandone e mettere al sicuro il tessuto imprenditoriale della città Partiamo dalla condizione debitoria della società, che è impietosa: ci sono 22,5 milioni di debiti e 0 crediti. Abbiamo chiesto un sacrificio al management per portare in salvo settantuno gloriosi anni della Scandone e per dare risposta ai creditori che attendono il pagamento delle spettanze. La Sidigas si è messa a disposizione per pagare fino al 30% del debito per quanto riguarda i creditori privilegiati. Lo sforzo c’è stato, ma adesso serve quello dei creditori. Dobbiamo parlarci chiaro, l’alternativa è fallimento Scandone e zero euro recuperati dai creditori. Mi aspetto grande responsabilità da parte di tutti. Già questa operazione verità porta la nostra firma e siamo riusciti ad ottenere un impegno economico che non era scontato. Ci sono 6 milioni di euro che servono a chiudere questa partita, ma sicuramente il successo sarà dettato anche dalla mia ferma volontà di salvare la Scandone e parzialmente le cifre dei creditori.”

Scandone, Scalella: “Sarà un mese decisivo, pronti a pagare il 30% del debito”

Leggi anche

Verso Sandro Abate – Feldi Eboli: nelle fila salernitane 2 positivi al Covid-19

Due tesserati della Feldi Eboli positivi al Covid-19. E’ quanto si apprende dalla pagina Facebook …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.