Trofeo Vito Lepore: Harper e Cortese stendono l’Orlandina Basket. Vitucci elogia il gruppo (VIDEO)

Buona la prima davanti al proprio pubblico per la Sidigas Avellino che si aggiiudcia la XXII edizione del Trofeo Vito Lepore superando l’Orlandina Basket. Gli uomini di Vitucci impiegano 20’ per prendere le misure agli avversari e prendee il largo nella seconda parte del match. 21 punti conditi da 11 rimbalzi per l’ultimo arrivato Justin Harper. Il primo canestro porta la firma di Dario Hunt che corregge a rimbalzo un errore di Flynn. La Sidigas risponde con due tiri liberi di Adam Hanga. Nelle prime azioni in attacco, Avellino prova a servire la palla dentro ad Anosike che, tuttavia, fatica a trovare la via del canestro. Capo d’Orlando attacca bene gli spazi e trova due conclusioni in rapide sequenze che producono un break di 4-0 per il 2-6 esterno. Timeout Vitucci. Al ritorno in campo Trasolini piazza la tripla del – 1 ma i siciliani hanno riscaldato la mano e tentano nuovamente la fuga col piazzato di Hunt e coi due personali di Archie. L’ingresso sul parquet di Justin Harper viene accompagnato da un contropiede vincente. La Scandone si rende pericolosa in accelerazione e Gaines con un gioco da tre punti restituisce il – 2. Harper si mette subito in evidenza con quattro punti in meno di un minuto che strappano applausi al pubblico del DelMauro e regalano il primo vantaggio (14-12) ai padroni di casa. Vitucci dà spazio alla panchina. Lo stesso dicasi per l’Upea con in campo l’esperienza di Basile, Pecile e Nicevic. La prima frazione si chiude in crescendo per Avellino (16-14) con l’appoggio che vale l’ottavo punto di Harper. Si segna dalla lunga distanza in avvio di secondo quarto: due triple fotocopia di Cortese rispondono alle conclusioni dall’arco di Archie e dell’ex azzurro Gianluca Basile. Tanta adrenalina sui legni di gioco con entrambe le sfidanti che provano a correre. La Scandone continua a pungere con un indemoniato Cortese, alla terza bomba messa a segno nel quarto. Capo d’Orlando si tiene in partita cercando le soluzioni in area e l’alley-oop tra Flynn e Hunt fa registrare sul tabellone il 25-27 per gli ospiti. Sale in cattedra Gaines con una tripla dall’angolo ed un assist per il rimorchio di Trasolini. Il break biancoverde viene chiuso da una transizione solitaria di Hanga per il 37-31. La Sidigas riparte bene alla ripresa e carbura alla casella realizzazioni. Si sveglia Anosike che trova il quinto punto personale. Harper è un fattore in area. L’Upea è pigra in difesa e Gaines la punisce in zingarata. Freeman dai 6,75 metri e Hunt tengono a galla i suoi (53-45) ma al 24’ è show biancoverde: Hanga si sblocca da tre punti, Anosike è un fattore sotto le plance (sei punti in un amen) e Griccioli è costretto a rifugiarsi in timeout per arrestare l’emorragia difensiva. Nicevic dall’angolo interrompe il digiuno di canestri per i siciliani che chiudono all’ultimo miniriposo sul – 12 (59-47).Cavaliero apre gli ultimi 10’ di gara con la prima tripla e i primi tripli dal campo. Lechthaler in tap –in aggiorna il massimo vantaggio sul + 15 (64-49). L’Orlandina prova a limitare i danni con Basile e Nicevic. La gara è nelle salde mani degli irpini che volano sul + 18 (77-59) con un Harper scatenato. Finisce 83-69. Una vittoria che conferma il buon lavoro sin qui svolto.

 

Leggi anche

De Rose carica il Palermo: ” Arrivo per andare in B”

Francesco De Rose si presenta in quel di Palermo. L’ex Reggina sondato anche dai lupi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.