Rastelli:”Brescia squadra dalle spiccate qualità, siamo determinati a fare bene”

Dopo la conferenza stampa di Andrea Seculin di martedi, è tempo di passare la palla al trainer biancoverde, Massimo Rastelli. Il tecnico di Torre del Greco ha presentato la partita contro il Brescia. Una partita delicata che nasconde mille insidie. La compagine lombarda allenata da Iaconi arriva al Partenio-Lombardi sulle ali dell’entusiasmo dopo il successo rimediato nella scorsa turnata contro il Pescara. Ma prima di analizzare la sfida contro le “Rondinelle”, Rastelli dedica qualche parola al k.o della favorita:”Il match contro il Palermo deve farci da sprone. Dobbiamo avere la consapevolezza di potercela giocare contro tutti. Siamo scesi in campo e abbiamo dato il massimo fino alla fine. Ma ora è tempo di voltare pagina, senza cancellare quanto di buono è stato fatto”. Contro il Brescia non ci sarà una folta accoglienza al Partenio-Lombardi:”Ci sono tanti fattori che contraddistinguono la poca affluenza allo stadio: la crisi economica, le televisioni. Sono in pochi a vivere la partita dal vivo. La società sta raccogliendo ottimi risultati riconquistando l’entusiasmo della piazza, che per noi è motivo d’orgoglio. Ora sta a noi a invogliare la gente a venire allo stadio”. Domani in Irpinia arriva il Brescia, una compagine attrezzatissima con giocatori di un certo livello:”Affronteremo una squadra che non ha trovato dei punti fermi, visto i vari cambi in panchina hanno influito molto sul rendimento della squadra. Ha ottime qualità, non paragonabile alla corazzata Palermo, ma comunque temibili”. Dopo i piccoli stravolgimenti di modulo il tecnico dei lupi è tornato al 3-5-2 che gli ha regalato tante gioie:”Valuto partita per partita che modulo mandare in campo, anche se il 3-5-2 resta alla base. Bisogna dare anche conto agli uomini che ho e in che condizioni stanno. Posso dire ampiamente che ho trovato in Millesi colui che mi da più affidabilità. Si sacrifica parecchio”. Ultimo aspetto preso in considerazione da Rastelli è la poca incisività sotto porta dei suoi attaccanti:”Non segnano parecchio è un dato evidente, ma sono soddisfatto delle occasioni che creano. Non ho nulla da recriminare, sono contento per quanto fanno di buono fanno”.

 

(a breve l’intervista video di Rastelli)

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.