US AVELLINO

Avellino – Bari, 1-1: termina in parità, ad Antenucci risponde Kanoute

La cronaca live della sfida del Partenio-Lombardi

Opta per l’assetto tattico 4-3-3 mister Piero Braglia. A centrocampo dentro Matera e Carriero al fianco di D’Angelo. Si accomoda in panchina Aloi. Il tridente offensivo sarà composto da Maniero, Kanoute e Di Gaudio.

Primo Tempo

1′ Parte il match allo stadio Partenio. Padroni di casa che indossano la consueta prima divisa di colore biancoverde. Anche gli ospiti portano la prima maglia rossa con pantaloncini bianchi.

4′ La prima ghiotta occasione della gara è per l’Avellino. D’Angelo, completamente solo sulla linea dei 16 metri, prova ad angolarla ma Frattali si distende e si fa trovare pronto.

8′ Spingono gli irpini. Maniero a due passi dalla porta la spedisce alta clamorosamente. La palla, dopo un cross di Tito, viene sporcata dai difensori baresi e finisce sui piedi del bomber napoletano che però dal limite dell’area piccola manda in curva.

9′ Volano i primi cartellini gialli. Dopo un parapiglia nato tra le due squadre, sono stati ammoniti Di Gaudio da una parte e D’Errico dall’altra.

20′ Hanno preso le misure entrambe le formazioni, sono minori gli spazi a disposizione.

29′ Primo tiro degli ospiti. È Antenucci a provarci ma Forte guarda la sfera spegnersi sul fondo.

30′ CALCIO DI RIGORE PER IL BARI. Contatto dubbio in area di rigore tra Forte e Mallamo, l’arbitro senza indugi indica il dischetto.

32′ GOL BARI. Antenucci si incarica della battuta. L’attaccante pugliese non fallisce e porta avanti i suoi.

45′ Sono stati assegnati 3 minuti di recupero.

45+2′ Sugli sviluppi di un calcio piazzato, Dossena arriva a staccare di testa ma la palla termina di poco alta sopra la traversa.

Secondo Tempo

45′ Riprendono le ostilità tra le due compagini.

49′ Ancora da calcio piazzato i lupi vanno vicino al pari. Tito crossa e Ciancio di testa la manda sulla traversa.

57′ L’Avellino tenta di impattare la partita. Da dentro il cuore dell’area di rigore Maniero tenta la conclusione che però viene deviata in corner dal muro difensivo biancorosso.

62′ Dalla lunga distanza ci prova D’Errico, ma il suo tiro non crea problemi all’estremo difensore biancoverde.

64′ Anche Mallamo cerca di impensierire Forte, ma il portiere di casa para senza difficoltà.

67′ Triplo cambio adoperato da mister Braglia. Escono D’Angelo, Carriero e Matera ed entrano Micovschi, De Francesco e Aloi.

72′ Buona occasione questa volta per Kanoute. L’esterno dell’Avellino, dopo la sponda di testa di Di Gaudio, mette la palla sotto la traversa ma Frattali ci mette la mano e devia in angolo.

82′ GOL AVELLINO. Sugli sviluppi di un corner arriva il pari biancoverde. Solito traversone di Tito, Dossena spizza la palla di testa che poi giunge sui piedi di Kanoute che a pochi metri dallo specchio della porta la spinge in fondo al sacco.

84′ Esce Tito ed entra Mignanelli.

87′ Ultima sostituzione per Braglia. Fuori Dossena e dentro Scognamiglio.

90′ Si giocherà per altri 4 minuti.

94′ CALA IL SIPARIO. Non succede nient’altro nel recupero e dunque si conclude con il risultato di 1-1 il big match tra Avellino e Bari.

Avellino – Bari 1-1 (0-1 p.t.)

Avellino (4-3-3): Forte, Ciancio, Dossena, Silvestri, Tito (84′ Mignanelli), D’Angelo (67′ Micovschi), Carriero(67′ Aloi), Matera (67′ De Francesco), Di Gaudio, Kanoute, Maniero. All. Piero Braglia

A disposizione: Pane, Rizzo, Aloi, Sbraga, Scognamiglio, Mastalli, Gagliano, De Francesco, Plescia, Bove, Micovschi, Mignanelli.

Bari (4-3-1-2): Frattali, Celiento, Terranova, Pucino, Mazzotta, Maita, D’Errico, Mallamo, Botta, Paponi, Antenucci. All. Michele Mignani

A disposizione: Polverino, Plitko, Gigliotti, Bianco, Simeri, Cheddira, Citro, Lollo, Di Gennaro, Belli, Ricci.

Marcatori: 32′ Antenucci (rig.) (BA), 82′ Kanoute (AV)

Ammoniti: Di Gaudio (AV), D’Errico (BA), Forte (AV), Tito (AV), Dossena (AV), Pucino (BA), Silvestri (AV)

Arbitro: Paolo Bitonti della sez. di Bologna

Assistenti: Federico Votta della sez. di Moliterno e Francesco Ciancaglini della sez. di Vasto

IV Uomo: Luigi Catanoso della sez. di Reggio Calabria

Articoli correlati

Back to top button