US AVELLINO

Un girone dopo. Maniero e la maledizione da scacciare

Dalla Turris alla Turris. Ne è passata già tanta di acqua sotto i ponti dallo scorso 28 ottobre, ma la sfida di domenica sarà sicuramente particolare per Riccardo Maniero. La stagione del numero 19 dei lupi è legata, infatti, a doppio filo a quella gara. Quell’espulsione ha cambiato nettamente il percorso del bomber irpino, sbloccatosi con una splendida doppietta soltanto tre giorni prima contro la Casertana. Quel rosso ingenuo ha fatto entrare invece Maniero in una sorta di maledizione. La squalifica, il Covid, tanti acciacchi fisici. Tante amarezze, addolcite solamente dalla zuccata vincente sul campo del Potenza, che hanno sicuramente fiaccato fisico e morale dell’attaccante. Non consentendogli di ricambiare con i fatti l’affetto mostratogli dai tifosi. Un girone dopo è arrivato il momento di rompere il sortilegio e tornare in cattedra. Mister Braglia in conferenza stampa ha pungolato a dovere l’ex Pescara, aspettandosi un deciso cambio di passo soprattutto dal punto di vista psicologico All’Avellino i gol di Maniero servono come il pane. Dalla Turris alla Turris. Un girone dopo l’occasione giusta per strappare la pagina e cominciare a scrivere un nuovo capitolo della sua storia biancoverde.

Articoli correlati

Back to top button