Tesser: “Vittoria pesantissima ma non abbassiamo i ritmi, ci serve un altro punto”

Tesser: “Vittoria pesantissima ma non abbassiamo i ritmi, ci serve un altro punto”

Mister Tesser spiega anche cosa è successo sull’episodio della sua espulsione

Il tecnico dell’Avellino si presenta in mixed zone praticamente sfinito e senza voce ma felice per la partita e per i tre punti che regalano praticamente la salvezza ai lupi: “Risultato utile, punti forse fondamentali ma dobbiamo continuare su questa strada fino alla fine. Non c’è ancora nulla di matematico e poi in ogni caso dobbiamo restare fino alla fine del campionato il più uniti possibili e dare tutto per onorare la maglia e questi tifosi che sono sempre straordinari”.

Il tecnico poi commenta anche il match: “Una partita giocata da entrambe le parti a livelli altissimi. Una partita davvero combattuta dove abbiamo avuto il torto di non chiuderla. Alla lunga loro sono venuti fuori anche spinti dalla rabbia e dalla voglia di recuperare. Questo ci deve essere da insegnamento perchè ogni volta rischiamo troppo per non chiudere le partite prima. Questo è il calcio però sono felicissimo per la prestazione dei ragazzi a cui faccio i complimenti perchè hannoo giocato novanta minuti ricchi di concentrazione e cattiveria. Per uscire da qui sconfitti sarebbe bastato davvero poco invece siamo stati attenti a non concedere davvero nulla”.

Tesser che è stato anche allontanato dal campo dal direttore di gara con il tecnico che spiega: “Non ho detto nulla all’arbitro. Ha dato un calcio d’angolo inesistente ed io ho alzato solo la mano e mi ha espulso. Peccato, la tensione era tantissima e ci giocavamo davvero tanto. Sono felice di aver fatto una partita in cui abbiamo dato tutto e abbiamo raccolto quello che volevamo”.

Poi il tecnico glissa sul suo futuro: “Penso a fare bene. Ora concentrati per la prossima partita in casa dove spesso abbiamo fallito”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy