Calcio Avellino, è un mercato d’attesa: stand-by per portiere e terzino

Calcio Avellino, è un mercato d’attesa: stand-by per portiere e terzino

Il mercato in entrata dell’Avellino ancora non è decollato

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

Da diverse settimane il direttore sportivo Musa ha ben presente l’esigenza strutturale di inserire in rosa un portiere e un terzino destro under – necessità palesatasi sotto la gestione Graziani, ma subito ribadita da Bucaro -, ma per un motivo o per un altro non ha ancora chiuso le trattative in questione. Intorno ai nomi che la società aveva messo inizialmente in cima alla lista dei desideri, cioè quello di Damiano Galantini (SFF Atletico) per la porta e di Vincenzo Polito (Gela) per la fascia, sono sorti degli ostacoli di diversa natura che hanno portato ad una situazione di stallo che potrebbe costringere l’Avellino a proiettarsi verso altre piste.

Per quanto riguarda Galantini, la trattativa si è bloccata per un motivo molto semplice e cioè per la volontà dell’Atletico di non privarsi del giovane estremo difensore senza prima aver trovato un adeguato sostituto. Dal momento che il club laziale sta incontrando più di una difficoltà nell’individuare il profilo adatto, allora l’affare – che Musa e l’agente del calciatore avevano già impostato nei dettagli – si è momentaneamente congelato. Non è da escludere che la situazione possa sbloccarsi nelle prossime ore, ma intanto l’Avellino comincia a guardarsi intorno e osserva con particolare interesse la situazione di Palombo, giovane portiere del Cassino di proprietà del Frosinone. Dall’entourage del ragazzo non arrivano smentite e – se dovesse restare col cerino in mano – il club biancoverde potrebbe pensare di acquistarlo a gennaio, quando sarà possibile tesserare calciatori di proprietà dei club professionistici. Il discorso che riguarda Polito è invece di natura più complessa.

In un primo momento l’Avellino aveva individuato nel figlio d’arte (il padre del ragazzo è Ciro, ex portiere dei lupi e attuale ds della Juve Stabia) il profilo giusto per sistemare la fascia destra, ma dopo aver sondato la disponibilità del calciatore i contatti tra le parti si sono interrotti. Con la società del Gela in fase di ridimensionamento, è facile immaginare che dietro al brusco stop della trattativa non ci siano tanto motivi economici quanto di natura tecnico-tattica. Evidentemente, lo staff biancoverde ha riconsiderato la candidatura del ragazzo decidendo di valutare anche altri calciatori. Come per Galantini, anche la situazione legata a Polito è in divenire: ad oggi il classe ’99 non è più la prima scelta, ma potrebbe tornare ad esserlo se non dovessero esserci riscontri positivi su altri fronti. Sono ore d’attesa per il mercato biancoverde.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy