Toscano “urla” rinforzi: ne ha chiesti 4 e presenta la lista degli “indesiderati”

Toscano “urla” rinforzi: ne ha chiesti 4 e presenta la lista degli “indesiderati”

Il tecnico avrebbe confermato al patron la necessità di intervenire di nuovo, ed anche subito, sul mercato. L’ex Ternana ha chiesto certezze sui nomi che restano top secret. Ha ricevuto garanzie: sarà rivoluzione?

Un summit di mercato telefonico organizzato in fretta dopo i fischi e i mugugni derivati dall’ennesima figuraccia rimediata stavolta non in una competizione ufficiale (come a Bassano) ma in un test amichevole contro una formazione di serie D. Mimmo Toscano ha chiesto a gran voce rinforzi. E lo avrebbe fatto anche in maniera abbastanza stizzita. La fase di stand-by legata più che altro alla fase di sfoltimento della rosa (qualcosa si è mossa con le rescissioni di Tavano e Petricciuolo) ha fatto perdere la pazienza all’allenatore calabrese. Che avrebbe presentato anche una lista di calciatori che non farebbero più al suo caso. I nomi sono top secret ma proviamo ad individuarli noi. Soumarè, D’Attilio, Visconti, Rea. Avrebbe chiesto inoltre di trattenere obbligatoriamente Biraschi (insistenti le voci di cessione alla Fiorentina). Insomma, 4 over da sbloccare e da sostituire subito. Un difensore, un esterno alto mancino, un centrocampista ed un attaccante. Toscano ha chiesto esplicitamente un calciatore per ogni reparto. Gli accordi d’altronde di inizio ritiro erano questi. Si muove in prima persona Walter Taccone. La situazione è decisamente delicata. Il tecnico non intende cominciare il torneo con una rosa incompleta e con lacune profonde in ogni reparto. L’Avellino sarà in grado di operare la rivoluzione. E, soprattutto, sarà in grado di investire come chiede Toscano in almeno 4 calciatori di esperienza e di categoria? Vedremo. Il mercato resta aperto ma il pessimismo dilaga. Sul campo, dopo un mese di ritiro, l’Avellino ha dimostrato di essere poca cosa tecnicamente e mentalmente. E non è nemmeno da escludere un clamoroso addio di Toscano se, alle parole e alle promesse, non seguiranno fatti concreti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy