Camplone: “Se volevano fare punti potevano giocare almeno con due punte ma l’Avellino è una signora squadra”

Camplone: “Se volevano fare punti potevano giocare almeno con due punte ma l’Avellino è una signora squadra”

Il tecnico del Cesena che ha sostituito Drago qualche settimana fa parla del momento del Cesena ma parla anche dell’Avellino

Commenta per primo!

Il tecnico del Cesena Camplone analizza il match dal versante bianconero e giudica la vittoria: “Sono tre punti pesanti perchè fatti con una diretta concorrente alla salvezza. Ci aspettavamo una gara sulle ripartenze biancoverdi, giocatori veloci che ci potevano fare male. Abbiamo preparato al meglio il match su questi aspetti e abbiamo giocato con rapide verticalizzazioni che sin dall’inizio l’Avellino ha accusato“.

Poi il tecnico sottolinea come: “Se voglio prendere punti, schiererei in campo le due punte – in riferimento all’assetto tattico dell’Avellino – ma l’Avellino sapeva che avremmo giocato alto e voleva colpirci con rapide ripartenze o strappare un pari. Abbiamo saputo gestire bene ogni situazione e abbiamo rischiato solo su un tiro di Castaldo”.

Poi il tecnico sull’Avellino conclude: “Hanno perso subito l’uomo che poteva crearci qualche problema e che dettava i tempi di gioco – afferma il tecnico riferendosi al forfait immediato di Paghera –  A noi è girato tutto bene soprattutto dopo il gol quando l’Avellino si è perso. L’Avellino resta una squadra che ha calciatori importanti e credo che ora che tutti gli effettivi tornino in salute è una signora squadra”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy