Furia De Vito: “Meritiamo rispetto, oggi abbiamo toccato il fondo”

Furia De Vito: “Meritiamo rispetto, oggi abbiamo toccato il fondo”

Il direttore sportivo dell’Avellino a Prima Tivvù nel dopo gara del match contro lo Spezia prende una posizione ben precisa

“Pretendiamo rispetto per la nostra piazza. Oggi tocchiamo il fondo. Tutti noi pretediamo rispetto perchè la misura è colma”. Queste le parole del direttore sportivo dei lupi dopo la partita persa a La Spezia durante la trasmissione di Prima Tivvu “studio&stadio” anche oggi ricca di torti arbitrali. Il direttore De Vito parla a nome della società e anche dei tesserati biancoverdi e aggiunge: “Abbiamo paura che si sta andando oltre quello che si vede. La Lega di serie B parla di rispetto come slogan e io non lo vedo. Iniziamo anche dal fatto che si innaffia il campo 7 minuti prima dle match e questo non è consentito. La misura è colma ci sono le immagini a testimoniare che noi non siamo pazzi ma ci sono cose sbagliate che avvengono. L’Avellino città, provincia, la piazza merita rispetto da questa Lega. Ora mi fermo qui, le immagine sono chiare. Io la notte sogno ed ho paura e sai i sognatori delle volte hanno sensazioni brutte ma mi fermo qui perchè non voglio dire altro”. Enzo De Vito sbotta dopo l’ennesima prestazione negativa degli arbitri. Prima Manganiello in Avellino-Perugia, ora Ghersini contro Lo Spezia. C’è di più. Ghersini è nativo e residente a Genova, città a pochi chilometri di La Spezia. E De Vito è laconico: “Non dico niente, non voglio essere squalificato. Le immagini e le azioni incriminate le ha viste e le vedrà tutta l’Italia”. E su un dossier da presentare eventualmente chiude. “Quale dossier. Il dossier lo si presenta quando hai qualcosa di soggettivo da contestare. Questi errori a nostro danno sono oggettivi. Ora diciamo basta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy